Bar Per Sordomuti, a Bologna punto d’incontro per apprendere il linguaggio de segni!

0

segniSenza Nome… Ecco come si chiama il primo bar per sordomuti, nato due anni e mezzo fa ed adesso punto nevralgico culturale del centro di Bologna. L’idea nacque come punto di integrazione tra udenti e non udenti, per abbattere il muro della differenze e dell’indifferenza. E cosi e’ stato. Dopo due anni e mezzo, il bar pullula di udenti che si sforzano di apprendere, con gioia, la lingua dei segni.

Al Senza Nome si può ordinare come si desidera, con dei post-it, con il linguaggio dei segni o a gesti. Un modo per intendersi si trova sempre ed e’ questo il vero messaggio che l’esistenza di questo locale manda: non esistono barriere linguistiche. Le vere barriere sono solo nella nostra testa.

I camerieri si chiamano muovendo le luci e tutto sembra estremamente semplice perche’, in fondo, e’ l’umanità a farci comprendere, non certo un diverso modo di esprimerci. Sono molte le attività culturale svolte al Senza Nome e coinvolgono proprio tutti, non solo i sordomuti, ma tutti coloro che hanno deciso di ampliare i loro orizzonti linguistici e di scoprire come sia possibile imparare un linguaggio che, sebbene diverso da quello orale, parte sempre dal cuore!

 

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.