Botti di Capodanno: tortura per animali, appello Lav per vietarli

By | 29 dicembre 2014
loading...

I botti di Capodanno rappresentano una vera tortura per gli animali. E’ questo il motivo per cui la Lav ha chiesto l’adozione di un’ordinanza anti-botti.

L’obiettivo della Lega antivivisezione è quello di far convertire i festeggiamenti di Capodanno in un momento sereno e tranquillo sia per gli uomini che per i loro amici animali. la Lav ha ricordato che botti, petardi, fuochi pirotecnici vari spaventano non poco gli animali domestici, rendendoli ansiosi e disorientandoli. A Capodanno molti animali perdono la vita per colpa del rumore dei fuochi pirotecnici. Se proprio non si può fare a meno di far brillare petardi e botti, bisogna ricordarsi di farlo lontano dagli animali.

“Gli animali hanno l’udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li gettano nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate come gettarsi nel vuoto, divincolarsi follemente per fuggire, scavalcare recinzioni e fuggire in strada mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità e quella dei passanti”, ha spiegato la Lav.

Non è meglio festeggiare senza fuochi d’artificio? Meno rischi per voi, per gli altri e per i vostri amici animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *