Cibo spazzatura aumenta il rischio di cancro: junk food va bandito?

By | 15 febbraio 2018

cibo-spazzatura-rischio-tumoriUna ricerca di ampio respiro ha dimostrato una presunta correlazione tra il cibo spazzatura e l’insorgenza di tumori. E’ proprio vero, dunque, che il junk food provoca neoplasie? Se ne sono dette tante su cibi come merendine e patatine (ad es. che contengono tanti zuccheri, grassi e sale) ma mai finora era stato insinuato un legame con l’insorgenza di tumori. I cibi ultra-processati sono quelli che non contengono solo sale, grassi e zucchero ma anche sostanze che attentano alla salute come gli additivi. Sostanze che ovviamente non vengono usate quando si preparano cibi a casa. Si è spesso detto che il consumo di junk food è collegato al rischio di obesità, diabete e patologie cardiovascolari ma non sono mai state fornite prove sul legame con l’incremento del rischio di tumori.

Consumo smodato del junk food è rischioso per la salute

Un gruppo di esperti appartenenti ad istituzioni brasiliane e francesi ha monitorato numerosi volontari, a cui ha chiesto di rispondere a questionari sulle abitudini alimentari e sugli alimenti solitamente consumati. Ebbene, al termine dello studio è stato scoperto che incrementare del 10% il consumo di cibi spazzatura fa aumentare del 12% il rischio di tumori. Non solo: il pericolo è maggiore per alcune neoplasie, come il cancro al seno.

Non solo obesità e diabete

La studiosa Linda Bauld del Cancer Research UK ha dichiarato: ‘Le persone non dovrebbero preoccuparsi di un po’ di cibo ultra-processato qua e là. Ma mangiare molte bevande gassate, patatine e biscotti potrebbe aumentare il rischio complessivo di cancro’. Le ricerche precedenti avevano collegato il consumo eccessivo di cibo spazzatura all’obesità, ma adesso gli scienziati affermano che questo è il primo studio che dimostra come la dieta influisce sul rischio di cancro.

loading...

Junk food da consumare con moderazione. Ovviamente non si può pretendere che i piccoli non mangino più cibo spazzatura. Bisogna però esortarli a consumarlo saltuariamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *