Salute

Danni a occhi e vista per lo stress cronico

Troppo stress fa male alla salute ma anche alla vista: l’esposizione prolungata a condizioni di stress cronico può contribuire all’abbassamento e alla perdita della vista e accelerare la progressione di problemi all’apparato visivo, come patologie agli occhi quali glaucoma e maculopatia.

Salute occhi, stress cronico danneggia la vista

Uno studio condotto da Bernhard Sabel, direttore dell’Istituto di Psicologia Medica presso l’Università tedesca di Magdeburg e pubblicata sulla rivista EPMA Journal, sta facendo preoccupare le persone stressate e con problemi di vista. Dall’analisi di numerosi trial e studi clinici, si è concluso che condizioni di stress cronico possono contribuire a una perdita di capacità visiva, oltre all’aggravamento di patologie serie come il glaucoma e la degenerazione maculare senile.

Ovviamente, il fattore psicosomatico non è il solo a incidere sulla perdita della vista. Gli esperti hanno trovato una predisposizione a questi problemi se si riscontrano nell’organismo dei livelli elevati di cortisolo, meglio conosciuto come ormone dello stress. Questa presenza può essere correlata con un improvviso abbassamento della vista,in concomitanza con un periodo abbastanza critico che si sta attravesando nella propria vita.

Salvare la vista, addio allo stress cronico

Prima che diventi una forma di stress cronico, bisogna quindi cercare di allontanare i fattori scatenanti di questa particolare condizione. Rimuovere i fattori di stress significa trarne beneficio non solo per la salvaguardia degli occhi e della vista, bensì anche per migliorare le proprie condizioni di vita. Qualora i medici decidano di adottare un approccio psicosomatico in ambito oftalmologico, i pazienti potrebbero avere conseguenze cliniche positive.

Come salvaguardare la salute degli occhi

Oculisti e medici possono suggerire molte tecniche per salvaguardare gli occhi e la vista. Ad esempio, chi deve costantemente rimanere seduto davanti a un monitor, dovrebbe indossare degli occhiali protettivi adatti. Tanti dottori consigliano di non guardare la TV al buio, posizionando appena dietro l’apparecchio una fonte luminosa per non affaticare gli occhi. Esistono anche degli esercizi ed allenamenti specifici per i muscoli oculari, in modo da far recuperare decimi e a volte diottrie in tenera età senza indossare occhiali, nè sottoporsi a operazioni chirurgiche invasive.

Altre strategie che sposano la teoria del Dott. Sabel sono quelle di riduzione dello stress cronico mediante meditazione o altre tecniche di gestione dello stress. Sarebbe auspicabile una seconda fase della ricerca con sperimentazioni cliniche che possano analizzare i benefici della diminuzione delle situazioni stressanti, al fine di stabilire se siano veramente efficaci come affiancamento delle terapie specifiche usate dagli esperti per rallentare il decorso di glaucoma, maculopatia e altre malattie oculari progressive.

 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.