Energy drink fanno male ai bimbi: caffeina e altre sostanze creano problemi

By | 12 dicembre 2014

Occhio agli energy drink, in quanto i loro effetti possono essere deleteri. Rischiano soprattutto i più piccoli, che possono essere colpiti da una forte intossicazione.

Gli effetti degli energy drink sono svariati e, spesso gravi. Negli Usa, ad esempio, sono aumentate le intossicazioni dovute all’abuso di bevande energetiche.

“Gli avvelenamenti riportati dai 55 centri monitorati sono solo la punta dell’iceberg”, ha dichiarato Steven Lipschultz, pediatra dell’Ospedale infantile del Michigan, a Detroit, sottolineando la necessità di prendere in considerazione maggiormente la tematica.

Quando i giovani bevono troppi energy drink possono subire convulsioni, ansia, alterazioni del battito cardiaco e problemi digestivi. E’ l’eccessiva quantità di caffeina presente negli energy drink la maggiore accusata: una lattina ne contiene 150 milligrammi; mentre un caffè può arrivare, al massimo a 100. I suddetti quantitativi sono troppi per un bambino, che non dovrebbe assolutamente assumere caffeina: una dose che supera i 2,5 milligrammi per kg di peso corporeo sarebbe già nociva.

“Non c’è posto per gli energy drink nelle diete dell’infanzia. E anche gli adulti con problemi cardiaci, neurologici o altre malattie importanti dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere queste bevande”, ha asserito Lipschultz.

Gli energy drink, comunque, preoccupano perché contengono altre sostanze, oltre alla caffeina, che potrebbero creare problemi ai bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.