Scienze e tecnologia

Google: Robin Williams boom di clic, più ricercato del 2014

Si poteva immaginare. Robbie Williams, grandissimo attore suicidatosi poco tempo fa, è stato il personaggio più cliccato su Google nel 2014.

L’attore 63enne e la sua morte hanno calamitato moltissimo l’attenzione degli internauti, che non hanno fatto altro che cercare notizie sulla sua vita e sulla sua carriera stellare.

Le parole Robin Williams, dunque, sono state le più cliccate del 2014 su Google. La notizia è stata diffusa proprio da  Big G attraverso un comunicato.

“La morte dell’artista ha scioccato il mondo intero, provocando una frenetica ricerca da parte di milioni di persone, che hanno digitato il suo cognome per saperne di più o semplicemente per ricordarlo. Nei giorni successivi alla sua morte, c’è stato un aumento nella ricerca di temi connessi alla depressione e a patologie mental”, ha affermato Amit Singhal, vicepresidente di Google. Pare che Williams fosse vittima della depressione e per questo assumeva farmaci molto potenti.

In seconda posizione nelle ricerche su Google c’è la Coppa del mondo. “Il campionato del mondo ha avuto alcuni momenti indimenticabili, tali da lasciare tutti incollati allo schermo del televisore o del cellulare”, sottolinea Singhal.

Tra gli argomenti ‘caldi’ su Google ricordiamo anche l’epidemia di Ebola in Africa, la tragedia dell’aereo eclissato della Malaysia Airlines, Conchita Wurst, ovvero la vincitrice dell’Eurovision, e lo Stato islamico.

Spostando il discorso all’Italia, dobbiamo affermare che il tema più ricercato su Google nel 2014 è stato quello dei Mondiali di calcio, che ha battuto addirittura l’iPhone 6, nuovissimo smartphone Apple. Robbie Williams, in Italia, occupa la terza posizione.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.