Il drone segreto del Pentagono è un velivolo davvero impressionante

By | 29 settembre 2014

Un drone davvero misterioso

drone
Il drone segreto si chiama Orbital test Vehicle X-37B, è alto 10 m ed è luno 30 m, assomiglia molto ai modelli di space shuttle che la Nasa manda in orbita, ma in realtà si tratta di un aereo senza pilota, mandato in orbita intorno alla terra per anni per test e missioni tenute altamente top-secret, almeno fino a qualche giorno fa.

Secondo gli esperti di intelligence e gli osservatori satellitari, i quali hanno strettamente monitorato la sua orbita, l’X-37B viene utilizzato per trasportare satelliti segreti e sensori classificati nello spazio, senza l’ausilio di pilota o di qualsiasi altro membro dell’equipaggio.

Come lo space shuttle, l’X-37B è dotato di un razzo esterno per aumentare notevolmente la sua velocità, ma è capace di atterrare come un comune aereo su pista.
Il vano di carico è abbastanza grande per portare un piccolo satellite.
“E ‘solo una versione aggiornata dello space shuttle per le attività nello spazio”. Aveva dichiarato evasivo un funzionario dell’air force nel 2010, anno della sua prima missione.

Per diversi anni, il drone X-37B è stato sviluppato sotto gli occhi di tutti – per la serie se non vuoi che nessuno se ne accorga mettilo sotto gli occhi di tutti, assorbendo fondi per miliardi di dollari, ma il Pentagono diceva che si trattava soltanto di prototipo.
Nel dicembre 2012, l’X-37B è stato lanciato per la terza volta in una missione che lo ha tenuto per più di 600 giorni nello spazio.
E nonostante una stretta segretezza circondi ogni sua sua missione, i viaggi dell’aereo nello spazio sono attentamente sorvegliati. La forza aerea annuncia i suoi lanci, e gli osservatori satellitari monitorano il volo e l’orbita. Ciò che non viene rivelato è ciò che si trova dentro la stiva e per cosa viene utilizzato.

E’molto probabile che questo drone ultra tecnologico venga impiegato per catturare le immagini satellitari di alcune delle zone politiche più calde del mondo: la Corea del Nord e l’Iran hanno entrambi in cima alla lista dei possibili bersagli.
L’X-37B potrebbe essere ad operare come un satellite manovrabilità – uno che può cambiare la sua orbita con relativa facilità, e tornare a terra per le riparazioni o upgrade. Potrebbe essere una sorta di satellite facilmente manovrabile da terra, ed evitando la presenza di equipaggio a bordo può essere capace di compiere molte manovre pericolose e muoversi a velocità piuttosto elevate.

Tropp epoche informazioni si hanno al momento per poter parlare con certezza di questo nuovo drone dalle dimensioni sensazionali, mai raggiunte da nessun altro tipo di tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.