Influenza tarda ad arrivare: picchierà duro dopo Natale

By | 16 dicembre 2014

In Italia, quest’anno, l’influenza tarda ad arrivare. I motivi sono molteplici, come la scarsità degli isolamenti e il clima.

Non bisogna esultare, però, visto che le temperature subiranno un brusco calo nei prossimi giorni e l’influenza inizierà a picchiare duro, soprattutto dopo le feste, quando i bimbi torneranno a scuola.

Anziani e i bimbi saranno, come sempre, le vittime preferite dall’influenza. Lo ha sottolineato anche Fabrizio Pregliasco, noto virologo dell’Università degli Studi di Milano e presidente Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenza).

“Ci si aspetta una stagione influenzale intermedia, con 3,5-4 milioni di casi in Italia e 6 milioni di italiani colpiti dai virus ‘cugini’ che da tempo imperversano. Anche se in questi giorni dagli Stati Uniti arriva qualche preoccupazione su una variante virale inattesa, l’H3N2, che potrebbe portare a un’epidemia più intensa del previsto. Nel nostro Paese, comunque, finora i virus isolati sono quelli attesi”, ha spiegato Pregliasco.

Attenzione, dunque: evitare sbalzi di temperatura ed assumere molte vitamine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.