Salute

Intervento al cuore senza bisturi: prima operazione al mondo avviene in Italia

Intervento al cuore senza bisturi: così in Italia per la prima volta è stata salvata la vita ad una paziente. Prima operazione del genere al mondo trova la sua applicazione vincente nel nostro Paese.

Intervento al cuore senza bisturi: la storia.

I medici hanno tratto in salvo una paziente di 64 annichiudendo un foro all’interno del cuore con una molletta adattata per il caso specifico, scongiurando così il rischio di una emorragia fatale”. L’ intervento primo in assoluto al mondo è stato condotto all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

Carlo Cernetti, direttore della Cardiologia del Ca’ Foncello che ha eseguito l’intervento, ha spiegato che “Nella letteratura scientifica mondiale ad oggi non ci sono casi clinici risolti in questo modo con una chiusura, eseguita tutta per via percutanea (senza chirurgia tradizionale), di uno pseudo aneurisma (una raccolta di sangue che si forma tra due strati di tessuto) post chirurgico del ventricolo sinistro del cuore di una paziente. Possiamo dire che si tratta di una prima mondiale”,

Competizione scientifica italiana vinta grazie ad un intervento al cuore senza bisturi

Il caso specifico, presto spiegato e pubblicato, è un orgoglio vero e proprio non solo a livello nazionale. Esso consentirà tra l’altro di vincere la competizione scientifica che si tiene ogni anno al congresso nazionale Gise (Società italiana di cardiologia). Secondo Cernetti, nessuno si era mai azzardato a tentare la coagulazione di uno pseudo aneurisma post-chirurgico al ventricolo sinistro, una raccolta di sangue che si crea tra due lembi di tessuto. Situazione questa, oltre che complicata, anche rara ma che può persistere dopo un intervento chirurgico raggiungendo il cuore a partire dalla gamba, tramite l’arteria femorale. Il tutto esclusivamente con un sondino di due millimetri. Oltretutto il paziente aveva alti immunosoppressori che portano i tessuti ad essere fragili.

Cernetti ha concluso dicendo che “Quello del paziente che abbiamo operato è un caso clinico con condizioni davvero fuori dall’ordinario. Abbiamo lavorato in team. Ora sta bene”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.