Istruzioni per un corretto uso dei test di gravidanza

By | 28 marzo 2014

Come e quando effettuare un test di gravidanza affidabile

Istruzioni per un corretto uso dei test di gravidanza
Quando pensate di essere rimaste incinta, è il momento di effettuare la prova con un test di gravidanza. Esiste una vasta gamma di test di gravidanza in commercio, ed è importante capire quale utilizzare, come funziona, come leggerne i risultati e quale tra i tanti esistenti risulta essere il più affidabile.
Quando una donna rimane incinta l’uovo fecondato si attacca alla parete del suo utero. Circa sei giorni dopo la fecondazione, l’embrione inizierà a produrre un nuovo ormone chiamato gonadotropina corionica umana (hCG), che risulterà visibile sia nel sangue che nelle urine. I livelli di hCG aumenteranno in modo esponenziale, raddoppiando ogni due o tre giorni. Gli odierni test di gravidanza sono progettati per rilevare la presenza di questo ormone . Il momento migliore per effettuare il test di gravidanza è una settimana dopo l’inizio della perdita.

Test di gravidanza fai da te

I test di gravidanza effettuati tra le mura casalinghe utilizzano la prova dell’ urina. Privato e comodo, la maggior parte delle donne acquista questo tipo di test nelle normali farmacie . Il libretto illustrativo in genere fornisce informazioni dettagliate sul suo utilizzo, piuttosto semplice, basandosi sulla presenza di hCG nelle urina. Alcuni test molto veloci si effettuano urinando semplicemente sul bastoncino, mentre altri richiedono di riempire un piccolo contenitore al cui interno va poi collocato il bastoncino.
Dopo qualche minuto, che varia in base alla casa che produce il prodotto, una finestra posta sul bastoncino mostrerà il risultato. Se una linea, un simbolo più “+ “, o la parola “incinta” appare nella finestra, significa che lo strumento ha rilevato la presenza hCG , e dunque si è incinta. Tuttavia occorre sempre assicurarsi che la “spia”, un’altra linea posta nella medesima finestra dei risultati, abbia comprovato l’esattezza del test. Se questa importante “spia” non compare , il test non funziona correttamente ed i risultati non sono completamente attendibili. Assicuratevi sempre, per un buon utilizzo, di controllare il test secondo tutte le istruzioni riportate sul foglietto allegato.
Per avere un risultato sicuro è necessario ripetere nuovamente il test trascorso qualche giorno, a prescindere dal risultato ottenuto il primo giorno. Ma va specificato che la precisione del test è dettata anche dal corretto utilizzo di esso: innanzitutto occorre sapere qual è il momento opportuno della giornata per effettuare la prova. Il momento migliore per fare il test di gravidanza sulla prova delle urina è il mattino, poiché l’urina è più concentrata. Inoltre, più passano i giorni più aumenta la possibilità che il test sia accurato. Molti test di gravidanza fai da te garantiscono un’accuratezza dei risultati pari al 99% già dopo il primo giorno della presunta fecondazione dell’ovulo. Ma tale dato varia da donna a donna e dai livelli di produzione di hCG.
i test effettuati una settimana dopo la fecondazione sono quelli più affidabili. In generale comunque, i test delle urine hanno un’accuratezza pari al 97%, mentre i test effettuati direttamente sul sangue sono molto più affidabili.

Il metodo più sicuro: gli esami del sangue

Eseguiti unicamente dal medico, gli esami del sangue sono perfettamente in grado di rilevare lo stato di gravidanza con una velocità maggiore dei test di gravidanza effettuati in casa, ma hanno un’unica pecca: occorre un tempo maggiore per conoscerne l’esito. Gli esami del sangue sono in grado di rilevare lo stato di gravidanza in maniera affidabile da sei a otto giorni dopo l’ovulazione.
Esistono due tipi di esami del sangue:
Il Test hCG qualitativo, che rileva la presenza di hCG nel sangue della donna.
Il Test hCG quantitativo, che rileva con esattezza la quantità del suddetto ormone nel sangue della donna, anche se i suoi livelli sono minimi. Conoscendo i livelli di concentrazione di hCG, i medici sono in grado di monitorare meglio la gravidanza e di isolare determinate complicazioni, come la gravidanza ectopica o gli aborti spontanei. Se i livelli di hCG diminuiscono improvvisamente, i medici possono prevedere gli eventuali aborti spontanei.

Comprensione dei risultati

Effettuando il test di gravidanza casalingo, un risultato negativo non da la garanzia al 100% di non essere incinta. Occorre effettuare nuovamente il test pochi giorni dopo, o meglio ancora dopo una settimana, poiché nel giorno, o nei giorni, subito dopo la fecondazione dell’embrione la quantità di hCG nelle urine potrebbe non essere sufficiente a dare un risultato corretto del test. Sappiate anche che l’accuratezza di un test di gravidanza fatto in casa varia da donna a donna, a seconda dei cicli di ovulazione e in quale momento della giornata si effettua il test.
I test possono dare un falso risultato negativo, ma anche un falso risultato positivo. Questi ultimi sono più rari, è vero, ma possono pur sempre verificarsi. Possono essere causati dai trattamenti di fertilità che alterano i livelli ormonali, da un utilizzo errato del test, da gravidanze chimiche in cui l’embrione o il feto non si sviluppano. Ci sono anche farmaci come il metadone, il clordiazepossido o la prometazina, che possono alterare i risultati del test di gravidanza fornendo dei falsi positivi.
Fate attenzione dunque all’esecuzione del test, alle vostre condizioni di salute e all’assunzione di determinati farmaci in determinati periodi della vostra vita.

Category: Salute

About Pamela Tela

Scrivo news giornaliere scegliendo quelle più interessanti per i lettori, amante del cinema e dei libri. Mi piace leggere e a volte anche correre :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.