Salute

Le mandorle aiutano il diabete e il colesterolo. Ecco come

Le mandorle sono utilissime per tenere a bada il diabete e aiutare il colesterolo. E’ bene, dunque, consumarle quotidianamente. Vediamo insieme come ci aiutano questi semi.

Mandorle contro il diabete

Le mandorle danno molti benefici per chi soffre di diabete. Questa malattia è molti diffusa a livello mondiale e può portare con sé altri tipi di patologie, come ad esempio i disturbi cardiovascolari. I diabetici non hanno possibilità, a causa dell’insulina alta, di trasformare gli zuccheri che circolano nel sangue in energia. Per questo è bene consumare ogni mattina una manciata di mandorle.

In India già da moltissimi decenni si tengono le mandorle imbevute in acqua tutta la notte e in seguito consumate. Questo perché queste ultime contengono delle sostanze nutritive, sprigionate solo dopo esser rimaste a mollo alcune ore in acqua.

Le vitamine delle mandorle

Le mandorle, consumate dopo esser state in ammollo, forniscono maganese e vitamine E, entrambi utili per la riduzione del colesterolo, rinforzare le ossa, regolare meglio la pressione del sangue e mantenere il cuore sano. oltre ad essere consigliate la mattina, le mandorle possono essere assunte tra un pasto e un altro per placare i sintomi della fame e non essere tentati quindi di non mangiare troppi e non sani fuori pasto.

Le mandorle da consumare dovrebbero essere 8/10 e, insieme ad una dieta equilibrata, migliorano il controllo glicemico. In India, dove il diabete è molto diffuso, le mandorle vengono spesso inserite nelle diete dei pazienti affetti dal diabete di Tipo 2, poiché si è visto un netto miglioramento nei pazienti dopo l’utilizzo di questo seme.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.