Arte e cultura

Lettera su Dio di Albert Einstein battuta all’asta per 2 milioni e 400mila dollari

Si tratta di due tra le pagine più ambite del XX secolo, all’interno della quale Albert Einstein esprimeva – sotto forma di missiva – tutte le sue considerazioni e il suo dissenso in merito alla religione cristiana ed ebraica, ma non solo: duro il suo giudizio anche in merito alla figura di Dio e intorno alla Bibbia. Si tratta della cosiddetta Lettera su Dio del fisico e filosofo tedesco, naturalizzato svizzero e statunitense. La Lettera su Dio è stata battuta all’asta per 2 milioni e 400 mila dollari. 

Il pensiero religioso di Albert Einstein

Il pensiero religioso di Albert Einstein è sempre stato molto affascinante per diversi studiosi, a causa del convergere – all’interno della sua filosofia – di diverse correnti di pensiero nelle quali non si rispecchiava mai completamente. Benché appartenente a una famiglia ebrea, Einstein si è detto sempre non ebreo, se non dal punto di vista culturale. Dell’ebraismo e del cristianesimo non ha mai condiviso l’antropomorfizzazione del Dio (la questione del Dio personale), né la visione di una vita dopo la morte fisica.

Allo stesso tempo, nonostante le diverse polemiche sul suo conto, non si dichiarò mai ateo né panteista, nonostante fosse rimasto molto affascinato dalla visione panteistica di Spinoza. Allo stesso tempo, il tedesco ammirò molto la figura storica di Gesù.

La Lettera su Dio battuta all’asta a New York

Uno degli emblemi del pensiero religioso di Albert Einstein (desunto da opere, scritti e lettere) è, sicuramente, la Lettera su Dio: un documento importantissimo e molto ambito nel XX secolo, all’interno del quale – in tedesco – Einstein ha espresso il proprio severo giudizio su Dio, Bibbia, ebraismo e non solo.

La pagina e mezza è stata inviata all’amico Eric Gutkind, filosofo a cui inviò il suo pensiero un anno prima di morire. La lettera è stata battuta all’asta a New York, al Rockfeller Centre, per un valore di 2 milioni e 400mila dollari.  

Il contenuto della lettera inviata a Eric Gutkind

Il contenuto della lettera inviata a Eric Gutkind è particolarmente polemico: il fisico e filosofo parla della Bibbia ritenendola un insieme di leggende giuste ma legate a contesti troppo infantili e primitivi. Allo stesso modo la religione ebraica, del cui popolo Einstein ha dichiarato di far parte, non è migliore a nessun’altra, ma legata agli stessi schemi superstiziosi antichi che il fisico contestava in ogni religione. In ultimo, la considerazione di Dio come prodotto della debolezza umana. 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.