Ligabue, operazione alle corde vocali riuscita perfettamente

By | 6 aprile 2017

Luciano Ligabue, grande rocker italiano, è stato operato alle corde vocali a Lione, in Francia. Fortunatamente, tutto è andato per il verso giusto. Il Liga sta bene. La notizia è stata diffusa dal manager dell’artista, Claudio Maioli, che ha voluto tranquillizzare i tantissimi fan. Un post su Facebook, dunque, ha rasserenato i tanti supporters del cantante, che attendevano informazioni sull’esito dell’operazione.

Un polipo alle corde vocali

loading...

Il manager di Ligabue ha scritto nelle ultime ore che l’artista si è risvegliato dall’intervento e sta benissimo. L’operazione, perciò, è riuscita. Tra qualche giorno, comunque, sarà proprio il rocker a rasserenare i suoi ammiratori. Maioli ha citato la canzone ‘Si trova sempre una ragione per brindare’ per festeggiare l’intervento riuscito. Lo scorso 17 marzo 2017, Ligabue aveva annunciato che si sarebbe dovuto operare alle corde vocali: aveva un polipo. Di conseguenza, sono state procrastinate a settembre/ottobre alcune tappe della tournée ‘Made in Italy – Palasport 2017’. Il tour era già stato rinviato a febbraio.

I problemi alle corde vocali dei cantanti

Un polipo intracordale gli dava fastidio, quindi ha dovuto operarsi. Per Ligabue, ora, è tutto finito. L’operazione è riuscita e, a breve, tornerà ad entusiasmare dal vivo tutti i suoi ammiratori, ovviamente dopo la pausa estiva. Anche il Liga sfruttò i social per dare il triste annuncio del rinvio del tour. Su Facebook il rocker pubblicò un video in cui diceva che si sarebbe dovuto operare e, quindi, avrebbe dovuto spostare diversi concerti. Adesso è tutto passato. Luciano si è operato ma, chiaramente, dovrà riposarsi, dovrà curare le sue corde vocali. Sono queste, del resto, quelle che permettono di ‘sopravvivere’ ai cantanti. Sono tanti gli artisti che hanno avuto problemi alle corde vocali nel corso della loro carriera. Molti si sono operati, altri no. Ricordiamo Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, Alessandra Amoroso, Mia Martini, Miley Cyrus e Freddie Mercury. Anche al leader dei Queen, dunque, vennero diagnosticati due noduli. Lui, però, non volle sottoporsi a un intervento chirurgico per il timore che avrebbe potuto peggiorare le sue straordinarie doti canore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *