Pagati per restare su un letto: il progetto del Medes di Tolosa

By | 5 aprile 2017
loading...

16.000 euro per restare a letto due mesi di seguito. Uno scherzo? No, è l’annuncio pubblicato di recente dall’Istituto di Medicina e di Psicologia Spaziale di Tolosa, il Medes. Quella che, inizialmente, sembrava la solita bufala mediatica è realtà. Un team di esperti, infatti, vuole studiare gli effetti della microgravità, ricreando quelle circostanze che, solitamente, sussistono sulle navicelle spaziali. Lo scopo di alcuni ricercatori transalpini, dunque, è scoprire come reagisce il corpo umano alla microgravità.

Un lavoro che sembra facile

AAA cercasi volontari per restare su un letto due mesi, consecutivamente. Chi accetterà riceverà 16.000 euro. L’esperimento punta a scoprire, in soldoni, gli eventuali mutamenti del corpo umano se resta sdraiato due mesi. Quali sono gli effetti sull’apparato muscolo-scheletrico e cardiocircolatorio? Il Medes ora è alla ricerca di 24 volontari. Questi incasseranno 16.000 euro per due mesi di lavoro. Non male. Certo, il ‘lavoro’ a prima vista sembra facile ma non lo è. Non è semplice restare supini su un letto per un lasso di tempo così elevato. Medes, inoltre, ricorda che i volontari dovranno lavarsi, bere e mangiare sempre mantenendo una spalla sul letto. La sperimentazione inizierà a settembre ma già ci si può iscrivere.

Letto leggermente inclinato

A chi è diretto l’annuncio? A uomini tra i 20 e i 45 anni, atletici, o comunque molto dinamici, e in perfetta salute. I ricercatori dell’Istituto di Medicina e Psicologia Spaziale faranno seguire ai prescelti una dieta particolare, controllandoli giorno e notte. Il letto su cui si dovrà restare per 60 giorni sarà lievemente inclinato. Non è la prima volta che viene svolto un test insolito per studiare il comportamento del corpo umano in assenza di gravità. L’anno scorso, ad esempio, non passò inosservato il progetto Rest Studies della Nasa: i volontari dovettero trascorrere 70 giorni a letto, fumando varie tipologie cannabis. Le persone che parteciparono a tale sperimentazione incassarono 18.000 euro. Adesso un altro test a cui, sicuramente, parteciperanno persone che non hanno paura del letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *