Casa e Ambiente

L’importanza di scegliere un piatto doccia di design

Un bagno moderno è sinonimo di creatività, per questo realizzare il bagno può far scatenare la fantasia degli architetti e degli interior designer. E pur se può sembrare sciocco, personalizzare il bagno vuol dire anche permettersi il lusso di selezionare un piatto doccia piuttosto che un altro. Perché oggi l’estetica influisce pure su questo pezzo molto importante del bagno.

Un nuovo modo di concepire il piatto doccia

Non a caso, i piatti doccia di varie misure e dimensioni, hanno subito un evoluzione tale che riescono ad adeguarsi alla perfezione alle nuove regole del design moderno, con l’utilizzo di nuove forme e nuovi materiali. E per quanto possa apparire un passo scontato, la scelta del piatto doccia è facile e intuitiva ma soprattutto importante per non stonare nel tema di tutto l’ambiente. I modelli in commercio sono tanti, non esiste più solo il classico piatto in ceramica bianca, anzi le forme i colori le armonie devono far tutti pendant con la restante parte del bagno, per soddisfare alla perfezione gusto esigenze e spazio.

E a proposito di spazio, proprio questo è il punto focale nella scelta di un piatto e successivamente di una cabina doccia: in base agli spazi disponibili si decide la dimensione e la posizione dei piatti doccia. Per quanto riguarda le forme, c’è il classico quadrato, ma anche il rettangolo, la forma rotonda o il semicerchio: scelte minime ma tutte compatibili con l’area a disposizione.

Piatto doccia: quali sono i modelli di design

In base allo stile del bagno si può scegliere un piatto doccia a incasso, a filo pavimento e in appoggio. Il piatto a incasso si chiama così perché si inserisce del tutto nel l’assetto, anche se forma un piccolo scalino. Viceversa, il piatto doccia a filo pavimento, dallo stile moderno e funzionale, è quello dalle forme eleganti e pulite che rispecchiano un carattere minimal dal momento che si uniscono sinuosamente al pavimento.

Infine il modello in appoggio è quello che ha un rialzo rispetto al pavimento e si adatta alla perfezione nei bagni con dislivelli perché mette a frutto l’eventuale presenza di una pendenza per far scaricare meglio l’acqua. Di solito le scelte cambiano non solo in base ai gusti ma anche in base alle necessita dimensionali e di forma.

I materiali di un piatto doccia

E veniamo al punto clou, di rilevante importanza nella scelta di un piatto doccia: il materiale che oggi è fondamentale per ricreare uno stile ad hoc in bagno. Se prima infatti la ceramica era l’unica strada percorribile oggi il design del bagno è cambiato radicalmente: molti sono i materiali e altrettanti sono i colori (addio al solito vecchio bianco).

I bagni moderni si contraddistinguono spesso per la scelta di un piatto doccia in acrilico, materiale leggerissimo ma molto resistente, con spessori minimi, e ideale se si vuole ideare un piatto su misura. Anzi grazie alla sua versatilità può essere chiesto di qualunque forma perché si addice alla perfezione agli spazi irregolari.

Altra scelta potrebbe essere la resina, anch’essa resistente, antimacchia e disponibile in una vasta gamma di colori e finiture. La scelta di questi nuovi materiali è invitante e sicura, la qualità è garantita, come la resistenza e la funzionalità. Che il bagno sia classico o moderno, il piatto doccia accontenterà gusti ed esigenze di ognuno di noi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.