News

Morbillo minaccia Lombardia ed Emilia Romagna: copertura vaccinale bassa

E’ allarme morbillo in Lombardia ed Emilia Romagna, dove sono stati colpiti molti soggetti. Ad allarmare è una variante del genotipo B3 del virus. La copertura vaccinale è bassa in tali regioni, al di sotto del livello di sicurezza previsto dalla letteratura scientifica. Bisogna vaccinare non solo grandi e piccoli presenti nei campi rom e sinti ma anche i medici e gli operatori sanitari. Significative le parole di Antonietta Filia, esperta del reparto malattie infettive del’Istituto superiore di sanità:

“Si tratta di 67 pazienti tutti collegati epidemiologicamente e/0 virologicamente, di cui 43 casi in 3 campi nomadi di Milano, 17 casi a Parma e 7 a Piacenza”.

Il focolaio del virus sarebbe a Milano; poi il morbillo ha bersagliato molte persone in Emilia Romagna, tra cui anche medici e personale sanitario, nonché loro familiari. Molti pazienti contagiati dal morbillo nelle due regioni hanno avuto complicazioni come diarrea, polmonite, otite ed epatite. Perché questo spaventoso incremento di casi di morbillo? Beh, innanzitutto perché in Italia ci sono molti rom e, come ben sapete, la maggior parte di tali minori non viene vaccinata; in secondo luogo, molti genitori italiani scelgono di non vaccinare i figli contro il virus perché ritengono deleteria la copertura vaccinale. L’Oms riteneva di eliminare del tutto il morbillo nel 2015, invece la patologia colpisce ancora, ed anche seriamente. Nel 2014, in tutto il mondo, sono morte ben 150.000 persone a causa del morbillo. Non c’è da preoccuparsi? Secondo molti esperti tali decessi potevano essere evitati con la vaccinazione. Ricordiamo che l’Oms ha richiamato più volte l’Italia a causa del livello della copertura vaccinale, mai così basso nell’arco dell’ultimo decennio. Il piano per debellare la malattia prevede che la copertura vaccinale deve raggiungere almeno il 95%; invece in Italia la media non supera l’88%.

Non è difficile riconoscere il morbillo. Solitamente la malattia esantematica si presenta con raffreddore, starnuti e piccole macchie rosse sulla pelle.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.