Libri

Nadia Toffa annuncia il suo libro dove parla del cancro

Si chiama “Fiorire d’Inverno” il nuovo libro di Nadia Toffa. L’inviata e conduttrice de Le Iene, in questi ultimi mesi, ha sempre aggiornato tutti – anche attraverso il programma televisivo – circa il suo stato di salute. Adesso parlerà, nel dettaglio, del cancro a partire dal dicembre del 2017 le ha cambiato la vita. L’annuncio è arrivato su Instagram, in un post dove la Toffa ha cercato di spiegare la sua nuova vita, con coraggio e senza mai rassegnazione. 

La battaglia contro il cancro di Nadia Toffa

Dapprima un malore improvviso, che aveva immobilizzato la comunità del web e non solo. Poi la scoperta di avere un cancro: a partire dal 2017 la vita di Nadia Toffa, conduttrice e inviata de Le Iene, è cambiata. Ma non è cambiato il carattere e la voglia della persona, che ha combattuto fin dall’inizio con una malattia ancora troppo distruttiva, e soprattutto mortale.

Nadia Toffa, 39 anni, ha sempre affrontato la malattia con coraggio, facendone un motivo di resistenza e ribellione. Non ha mai nascosto il suo volto e la sua preoccupazione, così come non è mai scomparso il sorriso in questi mesi.

Fiorire d’Inverno, il libro dove parla della sua malatia

Adesso, con un post su Instagram ha annunciato il suo nuovo libro, “Fiorire d’Inverno”, dove racconta della sua battaglia contro il cancro.

“Ecco qui Ragazzi, in questo libro vi spiego come sono riuscita a trasformare quello che tutti considerano una sfiga, il #cancro, in un dono, un’occasione, una opportunità. A come riuscire a fiorire d’inverno cioè nel periodo più difficile dell’anno. La stagione più fredda quando tutti dormono, non vivono. Stanno chiusi. Aspettano. E come invece abbia scoperto che questo sia diventato il momento più speciale e unico. Una creatura, questo libro, nata nel periodo più difficile della mia vita eppure vi inonderà di gioia.”, ha scritto la giornalista su Instagram.

Una battaglia non ancora finita: “Non si sa chi vincerà. Vivendo lo scoprirò controllo dopo controllo tra qualche anno. Chi ha il cancro sa di cosa parlo.” La speranza, però, è tanta: “non sospendiamo la vita per colpa del Cancro.” 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.