Obesità addio: basta disattivare proteina nell’intestino

By | 8 dicembre 2014

Bella notizia per chi vuole perdere peso ma, nonostante mille tentativi, non ci riesce. L’arma vincente per contrastare obesità e diabete di tipo 2 è ‘annidata’ proprio nell’intestino.

La scoperta è stata fatta da un team di scienziati dell’Università Cattolica di Louvain (UCL) in Belgio. Già in passato era stato scoperto che 100 trilioni di batteri presenti nell’intestino sono fondamentali per una corretta digestione ma il recente studio ha permesso di apprendere che il microbiota intestinale favorisce il contrasto del diabete e dell’obesità.

Gli studiosi hanno notato che disabilitando la proteina MyD88 solamente nelle cellule attive nell’intestino si può consumare un maggiore quantitativo di energia.

loading...

I ricercatori hanno condotto lo studio su diversi topi di laboratorio. Dapprima, i roditori sono stati resi obesi e diabetici mediante uno stile alimentare pieno di grassi; poi hanno provocato una mutazione per ‘dinnescare’ la MyD88. Ebbene, è stato notato un rallentamento dello sviluppo del tessuto adiposo.

La scoperta è molto importante, visto che nel mondo sono obese molte persone. Si pensi che in Italia hanno problemi di peso 4 adulti su 10. La percentuale cresce nella fascia d’età 65-75 anni.

L’obesità è anche un grosso problema sociale, visto che genera elevati costi per il SSN. Ricordiamo che i chili in più fanno aumentare il rischio di svariate patologie, tra cui diverse alquanto gravi, come i tumori.

“Per la prima volta si mostra che il sistema immunitario intestinale svolge un ruolo nella regolazione del peso”, ha affermato Patrice D. Cani, autrice dello studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *