Obesità, Corte europea la equipara ad handicap: cosa accadrà?

By | 18 dicembre 2014

Gli obesi sono veramente tanti al mondo, così come le persone in sovrappeso. Nelle ultime ore è arrivata una sentenza della Corte Europea che sicuramente farà parlare do sé, visto che equipara l’obesità a un vero e proprio handicap.

La Corte europea ha accolto il ricorso di un baby sitter licenziato perché pesa 160 kg. Ricomprendere l’obesità nell’alveo delle classiche problematiche fisiche e mentali richiede una maggiore attenzione per tutti i lavoratori affetti dalla patologia e l’esclusione degli obesi da determinate tipologie di mansioni. Insomma, gli obesi non possono svolgere qualsiasi mestiere, come quelli che richiedono rapidità e prontezza.

loading...

Ora c’è un problema, se così lo vogliamo chiamare: cosa succede se l’obeso dimagrisce grazie a una dieta o un intervento chirurgico? Se l’obeso viene tutelato sul posto di lavoro, perché ritenuto disabile, e poi dimagrisce, essendo nella condizione di svolgere qualsiasi mestiere, cosa accade? Secondo la Corte europea, la decisione è rimessa ai tribunali nazionali. Insomma, spetterà ai giudici valutare caso per caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *