Cucina

Prova dieta vegana per tre mesi: ecco cosa ha scoperto

Dieta vegana: la sperimentazione di Chiara CamponovoLa giornalista Chiara Camponovo ha voluto provare per 3 mesi la dieta vegana non solo per scoprire i suoi effetti sull’organismo ma anche per individuare i problemi e i bisogni dei vegani in Italia. Tanta gente, di punto in bianco o progressivamente, finisce per ‘abbracciare’ lo stile alimentare vegano. Le motivazioni sono varie. La reporter di Patti Chiari ha voluto però rendersi conto sia di come ci si sente senza mangiare carne e derivati che delle difficoltà che incontrano quotidianamente i vegani.

Cotolette di soia al posto delle salsicce

Come fa solitamente chi decide di diventare vegano, la giornalista ha iniziato con le bevande: ha sostituito il latte di soia o di riso a quelli di mucca o capra. Poi gli alimenti. Addio alle salsicce e alle cotolette e largo ad alimenti come, ad esempio, le cotolette di soia.

Cosa ha appreso la Camponovo durante la sperimentazione? Che gli alimenti consumati dai vegani non sono più salutari degli altri, anzi contengono più zuccheri e grassi. Non solo: molti additivi presenti nei cibi per vegani possono essere di origine animale.

Poca vitamina B12: rischio anemia

La reporter di Patti Chiari si è resa conto che la dieta vegana è più costosa rispetto a quella tradizionale. Gli alimenti per i fautori del veganesimo, in soldoni, costano di più.

Seguire il regime dietetico vegano ha permesso però alla giornalista di abbassare i livelli di colesterolo buono e cattivo. A comprovarlo sono stati i referti degli esami del sangue. La reporter ha però constatato anche un forte calo di vitamina B12, necessaria per evitare problemi neurologici e anemie. Sul veganesimo, insomma, ci sono luci e ombre.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.