Pubblica amministrazione: cala numero impiegati a tempo indeterminato

By | 23 dicembre 2014

Un posto fisso nelle Pubblica amministrazione sarà un’utopia tra qualche anno, almeno stando al risultato di una recente indagine.

Il numero degli impiegati a tempo indeterminato nella Pubblica amministrazione è calato da 3.429.266 nel 2007 a 3.232.954 nel 2013. Diminuiti anche i dipendenti a tempo determinato. Gli unici ad aumentare sono stati gli impiegati part-time.

Vistoso crollo, dal 2007 al 2013, dei contratti di collaborazione ad esterni: 7 anni fa erano 81.753; l’anno scorso 33.192.

Aumentato, invece, il costo del lavoro, che è passato dai 157,81 miliardi di 7 anni fa ai 158,21 miliardi del 2013. La retribuzione media annua pro capite invece è arrivata a 34.505 euro, contro i precedenti 31.670 euro. Le informazioni sono contenute nel Conto annuale del pubblico impiego, redatto dalla Ragioneria generale dello Stato.

Questi dati non ci stupiscono: lo sappiamo da qualche anno che lavorare nel pubblico impiego è diventato ormai appannaggio di pochi eletti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.