Rinviano a 97enne la causa al 2018: lui, denuncia il Ministero

0

foto-ministeroProtagonista della vicenda è un 97enne di Reggio Calabria, che ha dovuto aspettare ben 13 anni per avere la sentenza di primo grado, ove però ha ricevuto l’amar notizia che la prima udienza del processo di appello, era fissata per il 2018!
La fine di un processo, che data la sua veneranda età, l’uomo, rischia di non vedere; per cui, il 97enne ha deciso di denunciare il Ministero!
L’uomo era ricorso alla sezione lavoro del tribunale civile nel 2002, per ottenere una pensione d’invalidità da parte dell’Inps; da quella data, dopo un decennio di battaglia legale, che ha visto avvicendati 3 avvocati e 2 giudici, il 97enne è riuscito solo ad ottenere la sentenza di primo grado.

I giudici a gennaio 2015 gli hanno negato la pensione per una questione di pura forma, per via di un difetto di notifica del ricorso introduttivo all’Inps, non considerato valido e per avere la nuova sentenza dovrebbe attendere il 2018!
Per questo, l’uomo ha dato mandato ai suoi legali per un’azione risarcitoria contro il Ministero della Giustizia, facendo appello alla “legge Pinto”, per chiedere al Ministero della Giustizia il risarcimento del danno subito, a causa dell’irragionevole durata del processo.

Michela Galli

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.