Salute

Sala ibrida più evoluta d’Europa: inaugurazione al Gemelli di Roma

Da novembre entrerà in funzione presso il Dipartimento di Scienze Cardiovascolari del Policlinico universitario A. Gemelli di Roma, la “sala ibrida” più evoluta d’Europa, in cui saranno presenti apparecchi operatori all’avanguardia per interventi cardiovascolari molto difficili e straordinari dispositivi diagnostici.

L’inaugurazione della “sala ibrida” è avvenuta lo scorso 30 ottobre in presenza del prof. Franco Anelli, rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, del prof. Marco Elefanti, direttore amministrativo UCSC, del prof. Rocco Bellantone, preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, del dr. Maurizio Guizzardi, direttore del Policlinico, e del mons. Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’università romana. Presente all’inaugurazione anche Luca Cordero di Montezemolo.

Nella “sala ibrida” potranno essere effettuati fino a 40 interventi al mese. “La sala operatoria ibrida del Policlinico Gemelli, la prima a Roma, l’unica nel Centro Sud e tra le più moderne in Europa è una sala operatoria completa, dotata di una macchina cuore-polmone, di un respiratore automatico e uno strumentario completo”, ha dichiarato il professor Massimo Massetti, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiochirurgia del Gemelli.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.