News

Scabbia a scuola: studenti bresciani non entrano

Brescia, scabbia all'istituto SraffaMolti studenti di una scuola bresciana si sono rifiutati di entrare nell’istituto perché alcuni ragazzi avrebbero contratto la scabbia

 

 

 

Colpite 4 ragazze e un ragazzo dell’istituto Sraffa

Cinque alunni dell’istituto Sraffa, 4 ragazze e un ragazzo, sono affetti da scabbia ma solo nelle ultime ore la patologia ha mostrato i suoi segni. Molti studenti della scuola superiore di Brescia si sono rifiutati di entrare; quelli, invece, propensi ad accedere nell’istituto sono stati accolti da diversi operatori dell’Asl presso l’aula Magna. La scabbia è sempre esistita e, soprattutto, è curabile. Lo ha sottolineato anche l’esperto in materia Marco Cusini, del Policlinico di Milano:

“La scabbia è una malattia democratica che può colpire chiunque. Ci accompagna da sempre: è stata descritta, tra i primi, da Ippocrate e Aristotele. Soprattutto è assolutamente curabile”.

L’anno scorso, quando scoppiò l’emergenza scabbia a causa del flusso di migranti in Italia, Cusini ribadì che la scabbia colpisce anche in ambienti puliti:

“E’ quella che si presenta nei soggetti che non hanno problemi sul fronte dell’igiene ma che, nonostante tutto, prendono il parassita. E’ la più difficile da diagnosticare perché le condizioni del malato non inducono subito ad ipotizzarla”.

Sarcoptes Scabiei continua a colpire nelle scuole lombarde

Il temuto parassita della pelle continua, dunque, a colpire nelle scuole italiane. Non solo, sono stati registrati casi di scabbia anche in molti asili nido e in case di riposo. Studenti e genitori non devono allarmarsi se scoprono che in una scuola sono stati accertati casi di scabbia perché sia le Asl che le scuole stesse seguiranno protocolli per isolare i casi ed evitare il contagio. Niente paura, dunque, perché non viviamo nel XIX secolo, quindi basta poco per annientare i parassiti della pelle, ovvero il Sarcoptes Scabiei, un acaro grande neanche mezzo millimetro che, nel corso degli anni, si è abituato a vivere nella pelle umana. Nei neonati i segni della scabbia vengono spesso confusi con l’eczema, quindi bisogna fare estrema attenzione.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.