Curiosità

Sex blues maschile, anche gli uomini piangono

Sex blues al maschile, la depressione dopo il sesso pare colpisca anche gli uomini: come funziona la disforia postcoitale maschile, le ultime news riguardo le cure per questa condizione e cosa fare per non mettere in crisi il proprio rapporto di coppia.

Sex Blues, la DPC colpisce anche gli uomini

La malinconia e la tristezza di alcune persone dopo aver fatto l’amore viene chiamata, in gergo medico, disforia postcoitale. Ne sono affette soprattutto le donne, le quali non capiscono che può diventare una vera e propria patologia e si colpevolizzano per questa condizione che le assale dopo al fine dell’atto sessuale o nei giorni successivi. Se su Sexyguidaitalia appaiono donne disponibili e vogliose, pronte ad accontentare ogni desiderio maschile, le donne che soffrono del cosiddetto Sex Blues hanno addirittura paura ad avere rapporti sessuali con il proprio partner.

Un nuovo studio rivela che questa sensazione  viene vissuta anche dagli uomini. Questa sorta di sentimento di tristezza fino alle lacrime, ansia e irritabilità dopo la sessualità colpisce anche il genere maschile: i ricercatori della Queensland University of Technology hanno recentemente condotto un sondaggio internazionale online. Sono stati coinvolti 1208 uomini provenienti da diverse nazioni come ad esempio Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Stati Uniti, Russia e Germania.  Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Sex&Marital Therapy, rivelazioni comprese: il 41% dei partecipanti ha avuto esperienza di DPC nelle quattro settimane precedenti l’indagine, mentre il 4% ha riferito di sperimentare la disforia postcoitale regolarmente.

Differenze DPC maschile e femminile

Dopo l’orgasmo, gli uomini sentono un senso di ansia e malinconia pervadere tutto il corpo. In alcuni casi, si forma un nodo alla gola e si presenta una crisi di pianto tale da essere quasi liberatoria, mentre altri maschietti hanno solo voglia di scappare. Niente di nuovo su questo fronte, visto che spesso è proprio l’uomo a darsi alla fuga dopo aver ottenuto quello che voleva. Robert Schweitzer, l’autore di questo studio, dichiara che per capire al sessualità maschile, da sempre vengono studiate tre fasi specifiche, ovvero eccitazione, ricerca e orgasmo. Nessun esperto si è mai chiesto, fino ad oggi, la fase post, quindi nessun medico o sessuologo saprebbe dire con certezza cosa passi per la testa agli uomini in questo specifico step. Del resto, anche in ambito medico si è sempre liquidato tutto con una semplice spiegazione: la donna è più fragile e debole e piange per il senso di colpa e perché non sa vivere il sesso nella maniera corretta, mentre il prototipo del maschio deve essere calmo e virile in questi momenti.

Maschio fragile, meccanismi della DPC

Il sondaggio invece ha portato alla luce la fragilità maschile. Anche il maschio vuole rimanere isolato subito dopo aver consumato un rapporto. Non si tratta di senso di colpa e neanche riluttanza verso l’altra persona. Secondo i medici, si tratta semplicemente di un meccanismo di difesa fisiologico derivato dal rilassamento dei muscoli, i quali in certi casi porterebbe a tristezza e ansia. I sentimenti di chi è soggetto alla disforia postcoitale arrivano come un boomerang. Si passa dall’essere refrattario al contatto fisico, alla voglia di solitudine, insoddisfazione e fastidio. Alcuni maschi sentono rifiuto e voglia di rimuovere il ricordo dell’atto sessuale appena perpetrato, con la sensazione di essere vuoti e privi della capacità di emozionarsi.

La disforia postcoitale può avere effetti negativi sulla coppia: non esistono cure specifiche, ma aiuta parlare insieme, baciarsi e coccolarsi dopo l’attività sessuale. Tutte azioni che aumentano il senso di intimità e di unione dei partner. Bisogna cercare di non isolarsi e non colpevolizzare il partner che soffre di questa fastidiosissima condizione, la quale potrebbe avere origine anche da un trauma passato. Se si ritiene necessario, sarebbe molto utile chiedere la consulenza di uno specialista matrimoniale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.