Sugar Tax, la campagna per tassare le bevande zuccherate

0
Sugar Tax, la campagna per tassare le bevande zuccherate

E’ partita la campagna per la Sugar Tax, la tassa sui prodotti eccessivamente zuccherati (come bevande zuccherate e non solo) che portano a obesità e gravi rischi di salute. La campagna è stata già appoggiata da tantissime associazioni, e si è trasformata in vero e proprio appello al Ministero della Salute. In alcune realtà come il Regno Unito la Sugar Tax esiste già, e garantisce un minor consumo di prodotti rischiosi per la salute.

Malattie cardiovascolari principale causa di morte in Europa

La principale causa di morte in Europa è data dalle malattie cardiovascolari. Queste malattie possono svilupparsi a seguito del consumo eccessivo di prodotti in cui c’è un’eccessiva quantità di zuccheri aggiunti: merendine, snack, bevande zuccherate e non solo.

Oltre che a portare all’obesità, un fenomeno sempre più diffuso anche tra i bambini, consumare troppi zuccheri porta inevitabilmente a malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e altre malattie non trasmissibili. 

L’appello al Ministero della Salute

In Italia si discute da tempo sulla possibilità di introdurre la Sugar Tax: tassare gli alimenti con molti zuccheri aggiunti porterebbe a un minor consumo di questi stessi, e a una riduzione drastica dei fattori di rischio. La campagna per tassare questi alimenti è già partita: essa ha già visto l’appoggio di tante associazioni e chiede di sostituire agli zuccheri aggiunti altri ingredienti.

L’iniziativa è stata proposta dal Fatto Alimentare, ed è stata appoggiata dalla Società Italiana Diabetologia (SID), l’Associazione Nazionale Dietisti (ANDID), la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), l’European Childhood Obesity Group (ECOG) e Slow Medicine.

Sugar Tax e il reinvestimento in prevenzione

Francesco Purrello, presidente della Società Italia Diabetoogia, ha parlato della campagna: «rappresenta un esempio concreto di questa volontà di voltare pagina, verso uno stile di vita più salutare. Ma perché la Sugar Tax abbia successo è necessaria inserirla e integrarla in un contesto più ampio di iniziative che investano i vari campi della prevenzione, dall’alimentazione sana ed equilibrata, alla lotta alla sedentarietà, alla promozione dell’attività fisica».

I diabetologi hanno, poi, parlato anche dei proventi derivanti dalla tassa, che potrebbero essere reinvestiti in misure di prevenzione.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.