Superbatteri minacciano mondo: frutto del ricorso eccessivo agli antibiotici

By | 12 dicembre 2014

Le patologie cardiovascolari, oggi, rappresentano la maggiore causa di morte nel mondo; poi seguono i tumori.

Studiosi ed esperti hanno messo in evidenza che una seria minaccia per l’umanità è rappresentata dai superbatteri, che tra qualche anno diventeranno potentissimi e quindi inattaccabili. Si rischia, insomma, una strage generata dai superbatteri. In sostanza, il ricorso eccessivo agli antibiotici non fa altro che rafforzare i batteri, che diventano resistenti a qualsiasi farmaco.

loading...

L’allarme era stato lanciato dall’Oms qualche tempo fa, ricordando che bisogna evitare l’abuso di antibiotici, spesso prescritti inutilmente dai medici che seguono la tattica della ‘medicina difensiva’.

Secondo l’economista inglese Jim O’Neil, a cui è stato commissionato dal governo inglese di redigere un report, i batteri che resistono agli antibiotici causano oggi 700.000 morti l’anno. Se non si corre subito ai ripari, i decessi causati dai batteri arriveranno a 10 milioni in tutto il pianeta entro il 2050.

O’Neil ritiene che i superbatteri costeranno non poco alle nazioni, pari a 100.000 miliardi. “Mettendo in evidenza gli enormi costi finanziari e umani che porterà la resistenza ai farmaci , questa ricerca sottolinea che non si tratta solo di un problema medico ma anche di tipo sociale ed economico”, spiega lo studioso. I batteri più temibili saranno senza dubbio l’E. Coli e la tubercolosi.

Le nazioni che rischiano maggiormente un’epidemia di superbatteri sono Indonesia, Messico, Nigeria e Turchia. Bisogna intervenire al più presto per evitare il peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *