Torino, vaso sanguigno artificiale salva vita a bimbo con insufficienza renale

By | 13 dicembre 2014

La scienza fa passi da gigante e salva molte vite, ogni giorno. Di questo non possiamo che essere felici. Le istituzioni dovrebbero stanziare più fondi a favore della scienza e della ricerca per far lavorare più serenamente le tantissime persone che trascorrono, ogni giorno, tante ore nei laboratori.

All’ospedale Regina Margherita della Città della Salute di Torino è stato realizzato un vaso sanguigno che ha permesso di sopravvivere a un bimbo di 4 anni, venuto alla luce con una tremenda insufficienza renale.

loading...

Gli enormi cateteri sfruttati per la dialisi avevano, col trascorrere del tempo, provocato l’ostruzione totale dei vasi venosi centrali che conducono al cuore. Le condizioni del piccolo erano divenute preoccupanti e la coordinatrice della cardiologia pediatrica dell’Ospedale infantile di Torino, Gabriella Agnoletti, assieme al collega Luca Deorsola ha posizionato un nuovo catetere che è in grado di giungere al cuore mediante il nuovo vaso sanguigno e consente la dialisi.

Un nuovo colpo grosso della scienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *