Spettacolo

Trentaquattro candeline per Villa Ada incontra il mondo

Sarà ancora una volta Villa Ada la grande protagonista dell’estate romana. Musica, spettacoli, degustazioni, attività diverse: il cartellone che animerà luglio e agosto è davvero fitto e la nuova edizione, la numero 24, di Villa Ada incontra il Mondo – Villaggi possibili, manifestazione promossa dall’Arci Roma, si prepara a sorprendere.

Eventi unici nel cuore verde di Roma

Sulle sponde del laghetto di Villa Ada, fino al prossimo 14 agosto, si avvicenderanno artisti straordinari, capaci di rendere unica l’estate romana. L’appuntamento è sette giorni su sette, a partire da pomeriggio e fino a tarda notte.

Non solo musica, l’edizione 2017 dell’evento infatti riserva una sorpresa di grande spessore: numerosi spettacoli teatrali capaci di unire teatro sperimentale, azioni performative, critica e impegno sociale.

I Villaggi possibili, tra Popper e McLuhan

Il tema della manifestazione, Villaggi possibili, non è certo casuale. È l’omaggio a due grandi sociologi e massmediologi e tiene in sé l’incontro tra la società aperta di Karl Popper e il villaggio globale di Marshall McLuhan.

Idee basate sulla cooperazione, sull’interazione e al socialità. Ecco perché incentrare su questi temi l’evento più atteso dell’estate romana, capace di fare della Capitale il punto di incontro di culture diverse, punto di incontro e riferimento tra i cittadini di tutto mondo.

Villaggi a tutta musica

Il fitto calendario di eventi ha preso il via a luglio con concerti di grande spessore. Ad aprire la kermesse i live di Ani Di Franco e di Sun Ra Arkestra. Si prosegue poi, il 12 luglio, con One Dimensional Man e, il giorno dopo, con gli attesissimi Baustelle.

E ancora: Femi Kuti, ambasciatore della cultura africana, Thalassa W/ Futuro antico, Kymani Marley, Mezzosangue, Luciano Messenjah, Motta (Targa Tenco 2016).

Luglio prosegue a suon di musica con i leggendari Wire e l’appuntamento dedicato al 33° compleanno di Radio Rock. Il 30 luglio, invece, è il momento di Orchestraccia. Ad agosto sul palco saliranno: i Fast Animals And Slow Kids, The Heliocentrics, Nada, la Dark Polo Gang. E ancora: gli Otto Ohm, Von Oswald e Atkins.

Roma è sempre una buona idea

Parafrasando la bella Sabrina: “Roma è sempre una buona idea”. Bella in ogni stagione, capace di attrarre visitatori da tutto il mondo. Perché non sfruttare l’occasione di visitare la Capitale proprio in questi giorni in cui la vita cittadina si arricchisce degli appuntamenti proposti dalla 34° edizione di Villa Ada Incontra il Mondo? Roma è raggiungibile, comodamente, da tutta Italia anche in treno.

Le migliori tariffe e le migliori offerte di hotel sono solo sul portale Sfrecciando.it, l’unico che propone pacchetti esclusivi e convenienti treno+hotel per una vacanza indimenticabile.

Non solo musica

Ma, come anticipato, la vera novità di questa edizione della kermesse romana è da ricercare nei numerosi appuntamenti teatrali. Il cartellone è affidato ad Antonio Rezza e Flavia Mastrella che presentano Fratto-X il 19 luglio e, il 27, Anelante, l’uomo che esiste nel suo struggimento.

Sarà poi il turno di Marco Travaglio in scena con SLURP Lecchini, cortigiani & penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati. E ancora:

L’improvvisatore, da dove nascono i comici di e con Paolo Rossi e con Emanuele Dell’Aquila e Alex Orciari. In scena anche Sabina Guzzanti con Come ne venimmo fuori, proiezioni dal futuro.

A Villa Ada tra design e food corner

Ma gli appuntamenti promossi da Villa Ada vanno ben oltre musica e teatro. Anche gli amati del design e della buona tavola potranno trovare di che essere soddisfatti. Il collettivo di architettura SINESTETICA, infatti, ha trasformato il laghetto in un vero e proprio giardino delle arti visive, plastiche e letterarie.

Un ruolo centrale sarà svolto dal padiglione chiamato a ospitare mostre temporanee dedicate ad artisti, collettivi, studi, gallerie, scuole e accademie. Tante anche le presentazioni di libri. Il buon cibo sarà garantito dalla cucina dello chef Adriano Baldassarre con il suo nuovo progetto Trattoria Temporanea. Punto di riferimento per i fritti sarà Pastella, spazio anche a Sorì con il suo street food e la sua selezione di vini, oltre che ai prodotti biologici certificati, provenienti dalla filiera corta e dal commercio equo e solidale di Cu.Cu Cucina & Cultura.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.