Vaccino antinfluenzale FLUAD: nessun legame con morti sospette

By | 24 dicembre 2014

Qualche settimana fa si erano diffuse voci sulla correlazione tra alcuni vaccini antinfluenzali e morti sospette. Beh, inutile dirlo, tali voci generarono non poco panico. L’Aifa fu costretta, così, a bloccare la commercializzazione di diversi lotti del vaccino antinfluenzale Fluad.

Aifa, ora, alla luce di esami svolti sui lotti accusati, afferma: “Le analisi di laboratorio effettuate sui vaccini antinfluenzali, appartenenti ai lotti recentemente oggetto di divieto di utilizzo da parte dell’Aifa (numeri 143301 e 142701), hanno evidenziato risultati conformi ai parametri attesi e quindi si provvederà immediatamente a rimuovere il divieto di utilizzo dei lotti suindicati”.

L’ISS ha tranquillizzato la popolazione garantendo che non c’è nessun collegamento tra le morti sospette e il vaccino antinfluenzale FLUAD.

“Il FLUAD è approvato per la vaccinazione negli anziani di età superiore ai 65 anni e in coloro con patologie a rischio. Gravi quadri clinici e decessi sono purtroppo abbastanza comuni in questa popolazione di pazienti e, quindi, un’associazione temporale con la vaccinazione non è insolita. Ogni anno circa 8.000 decessi in Italia sono attribuibili all’influenza stagionale (40.000 in Europa)”, ha reso noto Novartis, colosso farmaceutico che produce il FLUAD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.