Salute

Vaccino contro il cancro: la sanità napoletana ci crede e investe

La regione Campania ha deciso di affidarsi ad un finanziamento per la ricerca di un vaccino contro il cancro, così come ha spiegato il governatore Vincendo De Luca. Pare che un impegno in tal verso sia il primo in Italia, dal momento che nessuno si è mai spinto così oltre.

I centri di ricerca per il vaccino contro il cancro

L’intento della Campania è quello di affacciarsi a nuove orizzonti per le patologie tumorali, nella speranza che si possa raggiungere sacro un vaccino anti tumore. Tutti si dicono fiduciosi in prima battuta lo stesso De Luca.

Non a caso per il progetto sono stati coinvolti molti centri non solo regionali !a anche nazionali tra cui l’Istituto tumori Pascale, il Tigem, fondazione Telethon e i più importanti centri di ricerca, atenei ed ospedali della Campania. De Luca ha dichiarato che “Se sara’ necessario continueremo a finanziare un nuovo ciclo di ricerca, anche con risorse analoghe. Affideremo le valutazioni solo ed esclusivamente al conseguimento dei risultati“.

Vaccino contro il cancro: il progetto

Il progetto comporta un investimento di 42 milioni di euro per 4 fasi di potenziamento delle infrastrutture di ricerca oncologiche. Un’altra somma (pari a 55 milioni) sarà investita invece per 11 progetti per lo sviluppo di piattaforme tecnologiche oncologiche e di approcci terapeutici, diagnostici e farmaceutici di ultima generazione.

Poi ancora, 20 milioni andranno a finanziare 28 progetti di ‘Campania Terra del Buono’ per l’innovazione tecnologica e la prima industrializzazione. Ci sono altri 40 milioni di risorse per un ammontare complessivo di 157 milioni di euro utili alla ricerca contro il cancro.

Su questo versante il Governatore De Luca ha dichiarato che “Mettiamo intorno a un tavolo i nostri migliori cervelli, la comunità scientifica, i centri di ricerca e i nostri migliori ospedali. Ci aspettiamo risultati importanti che possono cambiare la vita di milioni di persone: l’incidenza patologica, e le sue ricadute sociali, sono uno dei problemi della Campania. Noi ci mettiamo in controtendenza in un Paese che esclude il Sud e diamo una prima risposta valorizzando la ricerca e offrendo un’opportunità di sviluppo a tutto il sistema Paese”.

 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.