Vilipendio al Capo dello Stato, pena detentiva convertita in pecuniaria

0

E’ arrivato l’ok del Senato al ddl sul reato di vilipendio al Presidente della Repubblica. Il promotore della modifica è stato il senatore Maurizio Gasparri (FI), dopo la vicenda che ha avuto protagonista Francesco Storace, condannato qualche mese fa a 6 mesi per vilipendio al Capo dello Stato.

L’articolo 1 prevede che la pena della reclusione da 1 a 5 anni venga sostituita con la multa da 5.000 a 20.000 euro. Qualora l’offesa riguardi una circostanza particolare, c’è la reclusione fino a 2 anni.

Favorevoli al ddl M5S, Pd, Ap e Fi; contrari Lega Nord e Sel, secondo cui il reato non è altro che eredità dell’epoca fascista. In sostanza, infatti, il testo non elimina il reato ma converte la pena detentiva in pena pecuniaria.

“Ho proposto di abolire il reato di vilipendio il che non vuol dire libertà di offesa a Capo Stato. Ma bene mediazione che sarà votata in aula” ha scritto Gasparri su Twitter. Cosimo Maria Ferri, sottosegretario alla Giustizia, ha invece detto: “Il Capo dello Stato deve essere rispettato così come devono essere rispettate tutte le istituzioni. E’ altresì giusto prendere atto del fatto che, in questa fase storica, si debba ragionare in modo diverso che in passato rispetto ai reati di vilipendio. L’espressione di alcune opinioni anche usando toni aspri ed irrituali, che non trascendano ovviamente nell’offesa, deve essere inquadrata e valutata nell’attuale contesto democratico, secondo modalità che tengano conto della gravità e determinatezza dell’offesa. Del resto, la modifica al reato di vilipendio era da tempo auspicata sia dal mondo accademico che da ampi settori della giurisprudenza, come testimoniano i dubbi di legittimità costituzionale che nel corso degli anni sono stati avanzati. Si tratta, inoltre di un intervento che si giustifica anche alla luce della più recente giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo che recentemente, in un caso di vilipendio al Presidente della Repubblica francese, aveva ventilato la possibile incompatibilità del reato di vilipendio con l’art. 10 della Cedu che tutela la libertà di espressione”.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.