Xiaomi, i migliori smartphone cinesi per rapporto qualità/prezzo

By | 7 giugno 2018

Xiaomi arriva anche in Italia, il brand asiatico si propone come miglior smartphone cinese per rapporto qualità prezzo, consentendo di scegliere in un assortimento di proposte decisamente ampio. Quello che in passato rappresentava il principale punto debole del marchio, la fotocamera, oggi sembra più non essere tale. Ma quali sono i modelli su cui vale la pena di puntare?

Xiaomi Redmi Note 5A

Chi è in cerca di un buon smartphone, ma al tempo stesso ha la necessità di non superare un budget di più di 250 euro può rivolgere la propria attenzione verso lo Xiaomi Redmi Note 5A, che si presenta come il più economico tra tutti i modelli del brand asiatico. Per aggiudicarselo, infatti, è sufficiente sborsare poco più di un centinaio di euro: una cifra accettabile per un prodotto dotato di processore Snapdragon 435 con una memoria interna da 16 giga espandibile e una Ram da 2 giga. Si tratta della soluzione ideale per chi punta sul contenuto più che sulla forma, fermo restando che si ha a disposizione uno schermo HD da 5.5 pollici oltre a una fotocamera da 13 Megapixel.

Xiaomi Redmi 5 Plus

Sempre nella stessa fascia di prezzo – e cioè sotto i 250 euro – ma a un costo lievemente più elevato si può trovare lo Xiaomi Redmi 5 Plus, con display da 5.99 pollici in 18:9 e risoluzione Full HD+. La fotocamera è da 12 Megapixel, ma la caratteristica più rilevante di questo prodotto va individuata nella batteria, la cui durata garantisce una eccellente autonomia. Il processore Snapdragon 625 e il sistema operativo Android 7.1.2 MIUI v9 Nougat non tradiscono mai, mentre la memoria interna è da 32 giga ma espandibile.

Xiaomi Mi A1

Vale la pena di prendere in esame anche la scheda tecnica dello Xiaomi Mi A1, ritenuto dagli esperti un best buy, consigliato soprattutto a chi preferisce Android stock. Il processore assicura prestazioni di qualità, mentre la dual camera permette di scattare foto ottime. La memoria da 64 giga espandibile è abbinata ai 4 giga di Ram, ma non si può fare a meno di notare anche la solidità del design, con uno stile essenziale ma elegante.

Lo Xiaomi Mi Max 2

Una valida alternativa è rappresentata dallo Xiaomi Mi Max 2, un phablet old style che non passa inosservato. Si tratta di uno smartphone dal formato a dir poco appariscente, con lo schermo Full HD da 6.5 pollici, supportato da una qualità audio che non ammette recriminazioni. I 5300 mAh della batteria sono un altro elemento distintivo di questo prodotto, che – complice il processore Snapdragon 625 – non rischia certo di scaricarsi nei momenti meno opportuni, o quando meno ce lo si aspetta. La Ram è da 4 giga, mentre la memoria interna offre 128 giga espandibili.

Xiaomi Mi Note 3

Infine, nel novero degli smartphone di Xiaomi più performanti, soprattutto in rapporto al loro prezzo, si fa notare il Mi Note 3, che rientra nella fascia di prezzo compresa tra i 250 e i 400 euro. Andando a esaminare la scheda tecnica, spiccano i 6 giga di Ram e lo schermo Full HD da 5.5 pollici, insieme con la notevole potenza di calcolo che viene messa a disposizione dal processore Snapdragon 660. Tanti i pregi di questo telefono, a cominciare dal rapido e comodo sensore di impronte digitali situato sulla parte frontale. Per le foto, invece, c’è una dual camera posteriore da 12 Megapixel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.