Salute

Zanzare addio: arriva la tecnica per sterminarle?

Zanzare addio? In laboratoriouna piccola modifica al Dna dell’Anopheles bastato per sterminarle.

Il professore di parassitologia molecolare a Londra (ma romano di origine) Andrea Crisanti ha condotto un esperimento peculiare attraverso cui, somministrando alle zanzare femmine un gene, ha bloccato loro la fertilità.

Zanzare addio: lo studio

Oggi nei laboratori è possibile praticamente di tutto. E grazie a questo mutamento genetico che si trasmette anche alle generazioni successive, gli insetti nella gabbia del laboratorio dell’Imperial College hanno smesso di ronzare. Meritando così che la rivista scientifica Nature Biotechnology parlasse dello studio.

La tecnica messa a punto è quella del “gene drive”. Spiegato in termini semplici si altera un gene che continua a riprodursi in maniera ” contraffatta”. In tal modo si sviluppa anche nelle generazioni successive.

Il mutamento del DNA usa la tecnica di ingegneria genetica CRiSpr, attraverso cui si interviene sulla doppia elica in maniera precisa e senza spendere una cifra di soldi. Questa tecnica fino ad oggi era apparsa immune alle zanzare, che se inizialmente si indebolivano, riuscivano comunque a resistere.

Ora invece viene applicato il metodo Crisante, ossia una modifica genetica ”doublesex”, che sulle zanzare è stata una vera arma letale. Il professore spiega che “Doublesex è un gene troppo importante. E’ l’interruttore del sesso e non ammette manipolazioni”. 

Zanzare addio: il gene sterminatore Doublesex

Il gene Doublesex consegne di sviluppare nelle zanzare femmine dei caratteri (sempre femminili) alterati. Tale alterazione consente che le zanzare femmine abbiano sia i geni maschili che quelli femminili, in questo modo non solo non possono riprodursi ma non possono nemmeno più pungere.

L’esperimento è stato condotto sul tipo di zanzara Anopheles Gambiae, ceppo letale dell’Africa subsahariana. Il professore spiega che “Negli ultimi 20 anni i contagi sono andati continuamente diminuendo. Nel 2016 invece sono tornati ad aumentare. Forse abbiamo bisogno di più armi per la battaglia. Il nostro studio dimostra che il gene drive può essere una soluzione efficace”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.