Asia Argento teme per la sua vita, l’annuncio di papà Dario

By | 13 novembre 2017

Asia Argento, papà Dario confessa i suoi timoriSi torna a parlare di stupri e molestie. Ancora. Del resto, lo scandalo Weinstein è troppo grande per finire presto nel dimenticatoio. E poi il novero delle vittime potrebbe infittirsi nei prossimi anni. Non c’è giorno senza una rivelazione di stupri. Presunte vittime di molestie che accusano personaggi famosi, come Harvey Weinstein e Kevin Spacey. Molestata da Weinstein anche l’italiana Asia Argento. E’ stata lei stessa a confessarlo, tempo fa, dopo lo scoppio dello scandalo Weinstein. Ora però l’attrice ha paura per la sua incolumità e quella dei figli. Lo ha dichiarato ieri, a Domenica In, Dario Argento, il papà della 42enne: ‘Asia non esce più di casa per paura di agenti israeliani perché questa è gente che spara, è gente che minaccia, sono persone pericolosissime. Asia teme per la propria vita e teme per quella dei suoi figli, teme i ricatti’.

Asia Argento mai pentita della confessione

Il ‘re dell’horror’ Dario Argento ha riferito cosi a Cristina Parodi che la figlia sta vivendo un periodo difficile. Si sente perseguitata da presunti agenti israeliani. Il regista ha detto al riguardo: ‘Sono degli agenti segreti, sono del Mossad che poi è uno dei più crudeli servizi segreti del mondo. Ha paura e ha ragione anche ad averla’.

Dario Argento ha affermato che, malgrado le forti paure, la figlia non si è mai rammaricata di aver confessato gli abusi e se tornasse indietro lo rifarebbe.

‘Non possiamo immaginare che i maiali esistano solo in America e noi siamo tutti dei santarellini. Anche in Italia ci sono delle persone che si sono comportate in modo sconveniente, schifoso, più di uno. Lo dico perché lo so, faccio il cinema, vivo in questo mondo, perché facevo anche il produttore e quindi lo so’, ha detto Dario Argento non appena si è seduto sui salotti di Domenica In.

Fausto Brizzi accusato di molestie anche da Asia Argento

Il ‘re dell’horror’ si è soffermato anche sulle accuse di molestie rivolte al collega Fausto Brizzi: ‘L’ho conosciuto a Los Angeles, sembrava una persona un po’ allegra ma molto simpatica. Fausto Brizzi non c’entra niente, ma queste persone, questi molestatori normalmente nella vita sono persone educate gentili, simpatiche, umane. Fino a quando, ad un certo punto, scatta nel cervello la pazzia del sesso, da serial killer del sesso, una malattia… come Weinstein, che sta in clinica, ma poi per modo di dire, perché sta in clinica per non essere arrestato’.

Asia Argento è convinta che anche Fausto Brizzi, noto regista romano, sia uno stupratore seriale. ‘Querelaci a tutte! Non ci fai paura!’ ha twittato nelle ultime ore l’attrice, in risposta alla lettera diffusa dall’avvocato del cineasta con cui ha negato le allusioni sulle presunte molestie e promesso di querelare chi sostiene l’opposto.

Fausto Brizzi ha detto di non aver mai avuto rapporti non consenzienti e per questo assicura di adire le vie legali contro tutti quelli che lo accusano di molestie: ‘Procederò in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato e affermi il contrario. In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso tutte le mie attività lavorative ed imprenditoriali. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *