Birra contro i tumori, merito del luppolo

By | 27 settembre 2017

Tumori, la birra li contrasta: nuovo studioLa birra è una delle bevande alcoliche più amate al mondo e, secondo un recente studio, rappresenterebbe un vero e proprio ‘chemioterapico naturale’. La birra, insomma, aiuta a prevenire i tumori. La scoperta è stata fatta da un team di studiosi coordinati da Armando Rossello, esperto del dipartimento di Farmacia dell’Università di Pisa. Rossello e colleghi si sono concentrati sulle proprietà antiangiogeniche dello Xantumolo, un fitocomposto presente nella birra e nel luppolo, che fa molto bene alla salute. Ad annunciare l’importante scoperta è stata proprio l’Università di Pisa, sottolineando la scoperta di molecole in grado di ridurre la progressione delle cellule neoplastiche. Un nota dell’ateneo pisano rivela che ‘il composto naturale, di per sé in grado di ridurre l’angiogenesi tumorale, può affamare il tumore inibendo i meccanismi grazie ai quali le cellule tumorali si procurano ossigeno e si diffondono nell’organismo’. L’importante studio è stato svolto insieme alle equipe di ricerca dirette da Adriana Albini e Douglas Noonan.

Birra: bevanda più amata dalle persone tra i 30 e i 44 anni

Lo scienziato Rossello ha affermato che lo studio svolto recentemente servirà a produrre, in futuro, ‘analoghi sintetici dello Xantumolo da sperimentare come specifici agenti chemiopreventivi efficaci, alternativi e a basso costo’.

La birra è la bevanda più amata dalle persone tra i 30 e i 44 anni, che la sorseggiano anche al ristorante, magari davanti a una pizza, al posto del vino. Sì perché in base a recenti sondaggi, è caduta l’egemonia del vino al ristorante. Oggi la birra è apprezzata quanto il vino e ordinata spesso al pub o al ristorante. Sembra che bere una ‘bionda’ a pasto non sia solo una moda ma un rimedio contro gravi patologie, come diabete e cancro. Molti cercano di stare alla larga dalla birra perché ritengono che faccia ingrassare. Beh, questo non è vero. Tutto dipende, infatti, da cosa si coniuga alla birra. Non è la bevanda che fa aumentare di peso ma gli alimenti a cui viene abbinata. Un bicchiere di birra, sembrerà strano, è meno calorico di un succo di frutta o di un bicchiere di vino.

Alcolici più salutari sono quelli fermentati

Non tutte le bevande alcoliche fanno bene alla salute. Molti studi hanno permesso di scoprire che gli alcolici più salutari sono quelli fermentati, come vino e birra, perché contengono i polifenoli, antiossidanti formidabili.

Bere molto alcol fa male. Questo è assodato. Qualche bicchiere di vino o birra, però, tiene alla larga numerose patologie, come quelle cardiovascolari e le neoplasie. Gli esperti dell’Istituto superiore dei tumori di Genova avevano scoperto che l’assunzione dei polifenoli come lo xantumolo blocca l’angiogenesi, ovvero la diffusione dei vasi sanguigni che vanno a nutrire i tumori.

Birra contro diabete di tipo 2

Da una ricerca europea condotta su oltre 16.000 donne tra i 50 e i 70 anni è emerso che l’assunzione moderata di vino e birra fa ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Negli ultimi tempi è aumentato l’interesse degli scienziati per i cibi e le bevande che contengono sostanze antitumorali. La birra è stata spesso oggetto di esami approfonditi, come il vino del resto. Ebbene, la maggior parte degli scienziati è concorde nel ritenere che la gialla bevanda presenta proprietà chemioprotettive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *