Birra e vino per rilassarsi, superalcolici per innervosirsi

By | 22 novembre 2017

Non tutti gli alcolici suscitano emozioni simili in chi li beve. Bere birra, vino o superalcolici non è la stessa cosa sul piano delle sensazioni provate. Lo dimostra un importante ed ampio studio, condotto su tanti ragazzi e pubblicato sul magazione BMJ Open. Sembra che birra e vino suscitino emozioni positive, come serenità e rilassatezza; i superalcolici, invece, favoriscono aggressività e nervosismo. Dalla ricerca condotta dall’esperto Mark Bellis, della Public Health Wales NHS Trust, a Cardiff (Galles) si è compreso che il consumo di vino e birra porta relax e spensieratezza; emozioni quasi opposte, invece, suscitano i superalcolici. Molti ragazzi intervistati hanno detto che dopo il consumo di superalcolici si sentono generalmente più nervosi e rabbiosi. Le vacanze di Natale si stanno avvicinando. Per molti sono un dramma. Tutti quelli che cercano un drink per superarle senza danni potrebbero evitare i cocktail e bere un buon bicchiere di vino.

Risultati sorprendenti

Il nuovo studio mette in evidenza che le bevande alcoliche suscitano emozioni diverse. Non è del tutto chiaro perché bere vino e birra rende sereni e i superalcolici favoriscono il nervosismo. Dietro ovviamente ci sono motivazioni psicologiche e fisiologiche.

Sebbene tale ricerca, alla prima, possa sembrare divertente in realtà dice tanto sul motivo per cui certe persone diventano dipendenti dall’alcol.

Dopo aver analizzato le informazioni contenute nel Global Drug Study, l’ampia indagine mondiale sull’uso di alcol e droghe, gli esperti si sono concentrati su 30.000 soggetti di età compresa tra i 18 e i 34 anni, residenti in 21 nazioni, che hanno detto di aver sorseggiato recentemente tutti gli alcolici trattati dallo studio, ossia birra, vino bianco, vino rosso, liquori ed alcolici. Gli esperti hanno chiesto ai volontari che tipo di emozione associano al consumo di ciascuna bevanda alcolica. I risultati hanno sorpreso non poco.

Oltre la metà dei volontari (53%) ha affermato che il vino rosso porta molta distensione, addirittura di più del vino bianco. Anche la birra però porta molto rilassamento (il 50% dei partecipanti ha detto che la birra li faceva sentire sereni).

Discorso opposto sul versante dei superalcolici: solamente il 20% dei volontari ha dichiarato di sentirsi più felice e disteso dopo averlo bevuti. Liquori e alcolici, insomma, innervosiscono.

Superalcolici collegati ad emozioni forti

I superalcolici sono collegati alle emozioni più forti: il 30% dei volontari ha detto che tali bevande li fa sentire aggressivi; il 60%, invece, forti e sicuri di sé.

I ricercatori hanno riflettuto anche su un dato: le persone alcol dipendenti si sentono più eccitate, dopo il consumo di bevande alcoliche, rispetto agli altri. I forti bevitori, inoltre, rischiano maggiormente di diventare aggressivi dopo aver assunto alcolici. Ne deriva che gli alcolizzati provano emozioni diverse anche quando bevono birra e vino.

Lo studio conferma anche qualcosa che già si sapeva: consumare tanti alcolici favorisce l’aggressività.

‘Per secoli, la storia di rum, gin, vodka e altri alcolici è stata intrisa di violenza. Questo studio globale suggerisce che anche oggi il consumo di alcolici è più probabile che provochi sentimenti di aggressività rispetto ad altre bevande’, ha commentato lo studioso Mark Bellis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *