Blue Monday 2018: oggi è il giorno più triste dell’anno

By | 15 gennaio 2018

Oggi è il Blue Monday, la giornata più tristeOggi, lunedì 15 gennaio 2018, è il giorno più triste dell’anno ovvero, come dicono gli anglosassoni, il Blue Monday. A coniare questo termine sono stati i britannici, anzi un britannico, precisamente Cliff Arnall. Lo psicologo scoprì 10 anni fa, mediante un’equazione matematica, che esiste un giorno più triste dell’anno. Ma perché proprio oggi è il giorno più mesto dell’anno? Arnall spiegò che esiste un giorno dell’anno più fosco degli altri perché convergerebbero fattori non certo favorevoli, come le pessime condizioni meteorologiche, le festività natalizie passate da poco, il rimorso per aver speso/mangiato tanto e il lavoro, iniziato a ritmi frenetici dopo lo stop natalizio.

Boom di assenze dal lavoro

Nel Regno Unito, il Blue Monday viene esaminato, da anni, molto accuratamente perché sembra che proprio in tale giorno si registri un’impennata di assenze dal lavoro.

Bisogna dunque rassegnarsi al Blue Monday e vivere mestamente tutta la giornata e, magari, tutta la settimana? Certamente no. Gli esperti hanno dispensato consigli per superare il giorno più triste dell’anno.
Un metodo per rallegrarsi, ad esempio, è pensare all’Happiest Day, ovvero al giorno più felice dell’anno, che cade tra il 21 e il 24 giugno.

Blue Monday è una fake news?

Non bisogna rattristarsi, insomma, in occasione del Blue Monday. In fondo, tale teoria non poggia su nessuna prova scientifica. I detrattori del Blue Monday ritengono che tale storia sia una mera fake news.

Bufala o verità, di Blue Monday se ne continua a parlare ogni anno. La tristezza, in questo giorno, sarebbe dominante. Sarà pure, ma chi l’ha detto che un po’ di tristezza sia così deleteria? Secondo alcuni esperti, un po’ di amarezza, ogni tanto, potrebbe rivelarsi vantaggiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.