Bonduelle richiama dal mercato lotto di spinaci surgelati

By | 5 ottobre 2017

Allerta per tutti i consumatori, perché Bonduelle richiama dal mercato un lotto di spinaci surgelati
Sembra infatti che la presenza di un’erba velenosa sia stata riscontrata negli spinaci surgelati, del famoso brand, motivo per cui è scattato il richiamo immediato da parte del Ministero della Salute, che avverte i consumati di non utilizzarli e consumarli in alcun modo. Tutti i dettagli del caso …

Allerta per la presenza di mandragora

Si tratta di una vera e propria allerta per la possibile presenza negli spinaci surgelati della nota marca di prodotti alimentari, Bonduelle, di mandragora, un’erba velenosa che è in grado di causare allucinazioni, nausea e persino vomito.
Proprio per questo motivo, il ministero della Salute ha disposto il ritiro immediato degli Spinaci Millefoglie surgelati, da 750gr. di peso, di Bonduelle.
Nel comunicato, il ministero ha infatti espressamente indicato che “il prodotto non deve essere in alcun modo consumato”, proprio per la probabile presenza di mandragora, una pianta altamente tossica, che vanta peraltro grandi proprietà narcotiche.

Il lotto ritirato

loading...

A totale chiarezza, è bene inoltre sottolineare che un ritiro molto simile a quello disposto oggi dal ministero, si era però già verificato all’inizio dello scorso mese.
Nello specifico, il lotto di produzione in questione è il15986504-7222 45M63 08:29″, per prodotti derivanti dalla società agricola Gelabri Iberica srl e distribuiti da Bonduelle Italia srl. Gli spinaci, confezionati a Milagro (Navarra) in Spagna, sono stati venduti da alcune catene di grandi supermercati, site nel Nord del nostro Paese.
E’ bene fare molta attenzione alle disposizioni fornite dal ministero, anche perché il prodotto reca la data di conservazione dell’agosto 2019.

La mandragola

Ma che cos’è la mandragola? Ebbene, la mandragola, così come la belladonna e come lo stramonio, come da una specifica guida pubblicata sul sito del ministero della Salute, contiene particolari alcaloidi, che vantano un’azione anticolinergica, in grado di provocare nell’individuo, stati di agitazione, allucinazioni e ancora peggio, convulsioni e coma. In casi estremi può inoltre provocare persino la morte.
E’ bene comunque sottolineare che la procedura di richiamo disposta dal ministero della Salute, riguarda solo ed esclusivamente il lotto di spinaci in questione e che qualsiasi confezione sia restituita presso l’esercizio commerciale, ne vedrà rimborsato il relativo prezzo.
E’ da ricordare infine ancora un’ultima volta, che il prodotti in questione, seppur sia ancora conservato nel congelatore, non deve essere in alcun modo né aperto e né consumato, ma restituito immediatamente presso l’esercizio commerciale ove è stato acquistato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *