Schiacciarsi i brufoli è pericoloso

By | 13 ottobre 2016

Forse non tutti sanno che spremere punti neri e brufoli aumenta il rischio di serie patologie

 

Sono molte le persone che spremono brufoli e punti neri. Una pessima abitudine, anzi molto deleteria. Forse tutti non sanno che togliersi i brufoli può causare anche la morte. Gli esperti sostengono che non bisogna affidarsi al ‘fai da te’ per la pulizia del viso ma ricorrere ai dermatologi.

Attenzione al ‘triangolo del pericolo’

Il celebre tabloid The Independent ha riportato uno studio secondo cui spremere brufoli e punti neri può causare numerose problematiche e, anche se raramente, la morte. Brufoli e punti neri spuntano solitamente su quello che gli esperti hanno ribattezzato il ‘triangolo del pericolo’, ovvero una zona compresa tra gli occhi, gli angoli della bocca e il ponte del naso. Tale area è molto delicata perché piena di vasi sanguigni che comunicano con il cervello. Un’eventuale infezione del ‘triangolo del pericolo’, perciò potrebbe provocare seri danni al centro nevralgico. Gli studiosi invitano dunque a rivolgersi a un dermatologo in presenza di punti neri e brufoli se non si vuole andare incontro a paralisi, cecità e, addirittura, alla morte.

Alla luce di quanto detto, si arguisce che in presenza di brufoli si deve assolutamente resistere alla tentazione di schiacciarli. Oltre, infatti, a provocare dolore e lasciare cicatrici, il gesto può mettere a rischio la salute. Bisogna ricordare, inoltre che spremersi brufoli e punti neri può causare forti irritazioni della pelle, emorragie ed infezioni. I dermatologi, comunque, esortano a non schiacciarsi i brufoli non tanto per questioni di igiene ma perché è un gesto che potrebbe uccidere. Sembra strano ma è così. Le infezioni del ‘triangolo del pericolo’, infatti, non vanno trascurate perché possono rivelarsi fatali.

C’è chi lo chiama ‘triangolo del pericolo’ e chi ‘triangolo della morte’. Comunque essa sia chiamata, quella zona del volto può creare seri problemi se ricoperta di brufoli e, soprattutto, se questi vengono schiacciati. Il ‘triangolo della morte’ non è il titolo di un film dell’orrore ma qualcosa che va preso seriamente. I vasi sanguigni in tale area sono molto importanti perché ‘a braccetto’ col cervello. Cosa significa? Beh, in caso di infezione si rischia di colpire il centro nevralgico. E’ importante, perciò, evitare di schiacciarsi i brufoli e compiere gesti che sembrano innocui come tagliarsi i peli del naso.

Non tagliare i peli del naso

Gli studiosi ritengono che i peli del naso non dovrebbero mai essere tagliati, semmai andrebbero sfoltiti leggermente, perché rappresentano la prima difesa contro le infezioni delle vie respiratorie superiori. Tagliarsi i peli del naso non è solo doloroso ma può causare ferite e favorire infezioni cerebrali. Non è uno scherzo ma quanto sostengono autorevoli scienziati. Senza peli nel naso, determinati batteri possono agevolmente entrare nelle vie respiratorie e danneggiare l’organismo. I peli, secondo gli esperti, non andrebbero rasati con arnesi taglienti ma con i moderni e specifici rasoi. Inutile dire che sono rischiosi anche i piercing facciali. Il rischio di infezioni, infatti, è elevato.

È doveroso ricordare che le mani vanno sempre lavate, specialmente se si tocca spesso il viso. Scegliere un buon sapone antibatterico ed usarlo spesso. Ognuno di noi dovrebbe toccarsi il viso il meno possibile e, in presenza di brufoli, chiedere un consulto a un buon dermatologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.