Cibi senza glutine per non celiaci: occhio alla stitichezza

By | 25 marzo 2018

dieta-gluten-free-stitichezzaSono anni che si sente parla di cibi senza glutine, alimenti adatti per i celiaci, ovvero per i soggetti allergici al glutine. Negli ultimi anni si è registrata una vera e, ingiustificata, corsa al glutine. Perché tutte queste persone ad acquistare alimenti senza glutine? Oggi il senza glutine, in Italia, produce un giro d’affari pari a 237 milioni di euro l’anno. Strano, visto che solo l’1% degli italiani soffre di celiachia. La verità è che i cibi gluten free sono consumati anche da coloro che non soffrono di celiachia.

La moda del gluten free

Sembra che si sia affermata, negli ultimi anni, la moda del gluten free. Si cercano e si acquistano solo cibi senza glutine perché farebbero bene alla salute. A rinfocolare la moda sono star del calibro di Gwyneth Paltrow, che hanno eliminato il glutine dalla loro dieta. Sul web ci sono tanti blog sugli alimenti senza glutine; senza contare i numerosi ristoranti, le ricette e i supermercati incentrati sul ‘gluten free’ perché tutti ritengono che è meglio eliminare il glutine dall’alimentazione. Beh, non è proprio così. Chi non è affetto da celiachia non dovrebbe consumare solo alimenti privi di glutine. Il gluten free è diventata una vera mania. Il glutine è stato bandito da molti italiani, e non solo. Ma il glutine è veramente dannoso per gli esseri umani? A fare luce sulla delicata questione è stato, tra gli altri, Luca Piretta, medico nutrizionista della SISA.

Cosa si intende per dieta senza glutine?

Piretta, prima di dire se lo stile alimentare ‘gluten free’ sia giusto o sbagliato, ha spiegato cos’è il glutine: “Il glutine è una proteina contenuta in alcuni cereali. Quelli che la contengono sono frumento, avena, orzo, segale, kamut, farro. E’ invece assente nel riso, mais, miglio, sorgo, grano saraceno, quinoa e amaranto. E’ stato scoperto che questa proteina rappresenta il fattore ‘trigger’ di una patologia, il morbo celiaco, che può comparire solo in alcuni individui geneticamente predisposti”.

L’esperto ha anche spiegato cosa si intende per dieta senza glutine: ‘Consiste in una dieta che non contempli gli alimenti contenenti il glutine. Il glutine si trova non solo nei cereali sopra citati, ma anche nella birra e in tanti altri prodotti dell’industria alimentare. Come creme spalmabili o alcuni formaggi perché viene utilizzato anche come addensante. Oggi però il glutine aggiunto come elemento addensante deve essere segnalato in etichetta. In commercio esiste attualmente una ricca scelta di prodotti da forno (compresa pasta e pizza) nel cui impasto sono state usate farine prive di glutine’.

Il nutrizionista Piretta rammenta che è sbagliato attaccare il glutine perché non sempre è il responsabile dei disturbi intestinali, come diarrea, stipsi, gonfiore, dolori addominali. Prima di iniziare a seguire una dieta ‘gluten free’, perciò, è doveroso consultare un medico o un gastroenterologo. Contrariamente a quanto ritengono i ‘puristi’ dell’alimentazione, il glutine non è tossico anche per chi non soffre di celiachia. ‘Il glutine deve essere eliminato assolutamente dalla dieta degli individui affetti dal morbo celiaco o da una condizione definita di ipersensibilità al glutine. A tutt’oggi non esiste alcuna altra ragione scientifica che giustifichi l’eliminazione del glutine’, ha sottolineato Piretta.

Dieta senza glutine aiuta a dimagrire?

Non sussiste, ad oggi, nessuna prova scientifica che consiglia uno stile alimentare senza glutine anche alle persone non celiache o ipersensibili al glutine. Non solo: la dieta senza glutine non aiuta a perdere peso, anzi chi consuma spesso cibi gluten free tende ad assumere più calorie rispetto agli altri. Chi, pur non essendo celiaco, opta per lo stile alimentare gluten free deve ricordare che rischia di andare incontro a una dieta monotona che potrebbe causare disturbi come stitichezza e diarrea. La dieta priva di glutine può infatti avere effetti sulla salute del microbiota intestinale. Chi non ha problemi di salute e non è allergico non deve assolutamente escludere dalla propria dieta nessun alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.