Citroën C4 Cactus 2018: informazioni e foto ufficiali

By | 29 ottobre 2017

Citroën C4 Cactus: nuovo modello arriverà nel 2018La nuova Citroën C4 Cactus verrà commercializzata da febbraio 2018. Sarà una vettura parzialmente diversa dall’attuale modello. L’estetica, innanzitutto, sarà differente. Il modello 2018 della C4 Cactus sembra più simile a una grossa berlina che a un crossover. Una bella scommessa! Sorprendono i nuovi ammortizzatori, che fanno sentire il guidatore e i passeggeri a loro agio, come se viaggiassero su un tappeto volante. Accoglienti e confortevoli anche i sedili. Una vettura un po’ diversa ma che riscuoterà certamente consensi. Intanto sul web si possono trovare le prime foto della Citroën C4 Cactus 2018. Si nota subito il nuovo look, decisamente anticonformista. Citroën ha osato, dunque, ha scommesso su nuove linee, consapevole della sua popolarità e del suo ascendente sui clienti francesi e non solo.

Dopo 3 anni e mezzo, Citroën ha scelto di apportare qualche cambiamento alla C4 Cactus. Non si può certo definire un restyling, visto che la vettura appare molto diversa. L’idea del crossover è stata accantonata per fare spazio a quella di berlina confortevole, spaziosa ed elegante. Ma perché questo cambiamento radicale?

Prodotta fino al 2021

A partire dalla primavera del 2018, la C4 Cactus avrà un nuovo volto e dovrà colmare il vuoto della C4 fino al 2021. Citroën ha voluto abbandonare l’immagine del Suv urbano ed abbracciare il concetto di berlina. Chissà se i clienti apprezzeranno tale cambiamento?

La seconda generazione della C4 Cactus verrà prodotta fino al 2021, anno in cui lascerà il testimone alla terza generazione.

Nata come SUV, la C4 Cactus inizierà un nuovo percorso, tra qualche mese, nei panni di una berlina compatta. Del resto, i designer francesi non hanno mai nascosto di voler ‘berlinizzare’ e ‘decomporre’ il noto crossover Citroën.

Le porte, la parte posteriore e quella anteriore dell’attuale modello sono state ‘scolpite’ dai tecnici transalpini, ed ora appaiono più discrete e meno ‘prorompenti’.

Tutta la parte anteriore della vettura francese è stata sottoposta a una massiccia modifica. Ora il frontale della C4 Cactus è dominato dalla griglia cromata comprendente le luci diurne (ovviamente LED). Molto diverso anche il posteriore, con le luci che si estendono sul portellone, creando uno spettacolare effetto 3D.

Chi ha intenzione di acquistare la nuova Citroën C4 Cactus potrà scegliere tra 9 colorazioni della carrozzeria.

Qualche ritocchino nell’abitacolo

Entrando nella nuova C4 Cactus si respira aria di tecnologia, anche se non ci sono grosse differenze rispetto all’attuale modello. Si nota subito una grossa consolle tra i sedili e un ampio contenitore sotto il bracciolo.

I finestrini posteriori sono ancora ‘a compasso’. L’adozione di quelli scorrevoli avrebbe determinato una totale riqualificazione delle porte e problemi nel superamento dei crash test. Un designer ha affermato che i finestrini posteriori scorrevoli potevano essere installati sulla nuova C4 Cactus ma la vettura, alla fine, sarebbe risultata più costosa.

Parlando di interni, i clienti potranno scegliere tra diversi kit, oltre a quello di serie (sedili e cruscotto grigio): Metropolitan Red (sedili beige e cruscotto rosso), Wild Grey (sedili e cruscotto grigio), Hype Grey (sedili in pelle e cruscotto nero e grigio), Hype Red (sedili in pelle beige e cruscotto rosso).

L’avvento della nuova C4 Cactus coincide con l’arrivo di nuove motorizzazioni; agli attuali propulsori 1.2 PureTech da 82 e 110 CV si aggiunge un più potente 1.2 da 130 CV.

Sul fronte delle motorizzazioni diesel, invece, il noto 1.6 BlueHDi da 100 CV verrà affiancato, a partire dall’autunno del prossimo anno, da un 1.5 BlueHDi da 120 CV con cambio automatico EAT6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *