Casa e Ambiente

Come mettere in sicurezza i propri beni

In questi ultimi anni è tornato l’incubo dei furti in casa (ma anche nei negozi). Di certo tra i motivi per cui la situazione è diventata a dir poco insostenibile emerge la situazione di crisi in cui versa il nostro Paese, che comporta un calo della circolazione monetaria. Se si aggiunge poi il fatto che la legislazione italiana sia molto tollerante nei confronti dei ladri, questi ultimi sono ancor più incentivato dal darsi alla “professione”.

Escluso a priori il pensiero di potersi fare giustizia da solo, un italiano si pone spesso il quesito di come mettere in sicurezza i propri beni. E dal momento che un ladro ha la capacita di individuare qualunque nascondiglio possibile, le persone si armano di catenacci e serrature nella speranza di vedersi mantenere incolumi i propri averi. Per questo negli ultimi tempi sul mercato sono stati immessi i cosiddetti sigilli di sicurezza.

Mettere in sicurezza i propri beni: l’astuzia dei ladri

L’astuzia dei ladri si nasconde dietro all’osservazione di quello che è il nostro stile di vita, gli usi, le abitudini. Insomma qualunque tipo di comportamento che possa creare una falla nella sicurezza.

I ladri, infatti, sono dei buoni osservatori, che fanno leva sulle nostre leggerezze per riuscire nel loro intento, e ripulirci la casa. Quanto appena detto dovrebbe portare la gente ad uno sforzo in più per mettere in sicurezza i propri beni, o quantomeno cambiare le proprie abitudini.

Ad esempio, come prima cosa, si potrebbe optare per una porta d’ingresso che abbia degli spazi tali da evitare una manomissione o un’intrusione, anche se ormai quasi tutti si dotano di porte blindate. Per una maggiore sicurezza si potrebbero montare dei vetri antisfondamento con uno spessore minimo di sei millimetri. Una soluzione questa alternativa al montaggio di inferriate o serrate in ferro.

Non potrebbero dispiacere anche tapparelle e serrande, fatte di plastica rigida, previamente bloccate da moderni congegni a prova di manomissione quali i sigilli di sicurezza. Vediamo insieme cosa sono.

Mettere in sicurezza i propri bene con i sigilli

Quando vogliamo proteggere a tutti i costi i nostri beni, possiamo apporre sulle nostre attrezzature un sigillo di sicurezza, al fine di rendere difficile la non apertura. Questo serve per mettere in protezione ogni tipo di oggetto che potrebbe destare interesse dei ladri. I sigilli di sicurezza,  servono a garantire la massima chiusura, motivo per cui soprattutto nel settore industriale sono diventati di larga diffusione. Vanno bene per la chiusura di sacchi, di cassettone, anche per bloccare ogni altro tipo di condotto.

Ogni tipo di sigillo di sicurezza, che sia in metallo o in plastica, ha una sua peculiarità, e risponde alle diverse esigenze di ogni cliente.  Una delle aziende più  importanti nel settore dei sigilli di sicurezza è Sigiltech, che mette sul mercato strumenti massimi di sicurezza, a prova di manomissione.

Per aprirli occorre conoscere la combinazione o avere gli strumenti per aprirla, i ladri dovranno impegnarsi così tanto per provare (senza riuscirci) a manomettere la serratura da arrendersi in pochissimo tempo.

Il blocco che viene effettuato con un sigillo è di lunga durata, ha una sua cifra e una sua identificazione, che permette a chi lo usa di aprirlo e di tenerlo fermo e serrato quanto più tempo possibile. Prima dell’apertura di un sigillo, meglio controllare se sia in perfetto stato, e che il numero sia corretto.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.