Cucina

Dolcificanti fanno ingrassare: si avverte più fame

Se seguite un regime alimentare ipocalorico o se cercate di dimagrire , state alla larga dai dolcificanti. Sembra che tali sostanze facciano sentire più fame. La scoperta è stata fatta da un team di ricercatori dell’Università di Sidney.

Meglio zucchero o dolcificanti artificiali?

Finiti negli ultimi tempi nel mirino di dietologi e nutrizionisti, i dolcificanti sarebbero da bandire a tavola perché, paradossalmente, fanno ingrassare. Meglio consumare il classico zucchero, a questo punto. Eppure moltissime persone, nel mondo, sarebbero convinte che assumere tali sostanze fa perdere peso in tempi record e allontana il rischio di patologie come diabete ed obesità. Niente di più falso, almeno secondo i ricercatori australiani e quelli dell’Institute of Medical Research.

Sembra che i dolcificanti artificiali abbiano l’attitudine a ‘fuorviare’ il cervello, quindi inducono a far sentire più fame. Il trial australiano è stato condotto a livello murino. Gli studiosi sono rimasti stupiti quando hanno notato che i topi ingrassati erano quelli a cui erano stati somministrati dolcificanti artificiali. L’assunzione di tali sostanze aveva innescato uno strano meccanismo, a livello cerebrale, che li portava a consumare più cibo. I due coautori dello studio, Greg Neely ed Herbert Herzog hanno spiegato:

“Quando abbiamo analizzato perché mangiano di più anche quando hanno abbastanza calorie, abbiamo scoperto che il consumo cronico aumenta l’intensità della dolcezza dello zucchero ‘vero’, e questo aumenta la motivazione a mangiare più cibo. Questi risultati rafforzano l’idea che i prodotti definiti senza zucchero non siano inerti come si pensava“.

Multinazionali guadagnano sulla salute della gente?

Se i dolcificanti artificiali sono così deleteri per la salute e, per di più, fanno anche ingrassare perché non consumare sostituti naturali allo zucchero, tra l’altro privi di controindicazioni, come la stevia? C’è qualcosa dietro? Magari le multinazionali devono guadagnare con tali sostanze? Sono solo domande che ci poniamo, per carità, avete tutto il diritto di smentirci con prove documentate.

Rischio lesioni ai reni per chi consuma bevande con dolcificanti

Sempre più persone, negli ultimi anni, hanno sostituito i dolcificanti artificiali allo zucchero, convinti che sia una buona azione. Invece è meglio continuare a consumare il caro zucchero. Molti medici e nutrizionisti hanno spesso spiegato che i dolcificanti artificiali fanno male alla salute e favoriscono l’insorgenza dei tumori. Un team di ricerca del Brigham and Women Hospital di Boston, ad esempio, ha scoperto che consumare molte bibite contenenti dolcificanti artificiali incrementa del 30% il pericolo di serie lesioni ai reni nel giro di un decennio.

Perché Fda autorizza consumo di tali sostanze?

Sebbene la Fda americana ha dato l’ok al consumo di dolcificanti artificiali come aspartame e acesulfame, sempre più medici e nutrizionisti sono convinti che tali sostanze sono seriamente deleterie per la salute. I ricercatori della Fondazione Europea Ramazzini di Oncologia e Scienze Ambientali ha scoperto, dopo diverse analisi, che “i dolcificanti artificiali giocano un grande ruolo nello sviluppo di patologie gravi come i tumori, i linfomi, danni ai nervi e morte prematura”. Altre ricerche hanno messo in evidenza che diversi dolcificanti artificiali, aspartame in primis, alterano il modo in cui l’organismo assimila gli zuccheri.

In attesa di eventuali, ulteriori, studi che scagionano sostanze come aspartame, è meglio starne alla larga se non si vuole correre il rischio di essere colpiti da gravi patologie, come tumori, diabete ed obesità.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.