Falso made in Italy: un’app per riconoscere i ‘tarocchi’

By | 25 gennaio 2017
loading...

I prodotti italiani sono apprezzati in tutto il mondo ed anche molto contraffatti. E’ stato stimato che il giro d’affari generato dai made in Italy taroccati sia superiore ai 54 miliardi, ovvero il doppio dei prodotti genuini. L’informazione è contenuta in un report diffuso lo scorso dicembre da Assocamerestero.

L’app di Reliabitaly

Come fare per tutelare il made in Italy ed evitare la proliferazione dei ‘tarocchi’? D’ora in avanti non sarà più così difficile. Reliabitaly, associazione no profit creata proprio per difendere il made in Italy, ha lanciato un’interessante app per scoprire se un prodotto sia genuino o falso. Lo staff di Reliabitaly ha dichiarato: ‘Si tratta di un metodo di controllo attivo che assicura l’unicità del riscontro e non è falsificabile’. I consumatori italiani e, soprattutto, quelli stranieri hanno un’arma in più per scovare i tarocchi. Lo scopo è tutelare i prodotti Igp e Dop italiani come i grandi brand in Rete.

I ‘tarocchi’ costano molto meno

I prodotti taroccati, secondo Assocamerestero, costano molto meno rispetto a quelli originali. Tra i falsi made in Italy più acquistati ci sono latticini e formaggi, anche perché gli originali sono difficilmente reperibili. Un esempio: a Los Angeles la fontina e il pecorino falsi vengono venduti generalmente a un prezzo inferiore dell’80% rispetto a quello degli originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *