iPhone: ricarica veloce per quelli nuovi, ma bisogna pagare

By | 16 settembre 2017

Apple, nuovi iPhone con ricarica rapida a pagamentoNuovi iPhone stanno per arrivare sul mercato. Gli appassionati dei melafonini non vedono l’ora di vedere e provare i nuovi dispositivi della mela morsicata che, a quanto pare, avranno caratteristiche entusiasmanti, come la ricarica rapida e quella wireless. Peccato che per beneficiare di tali funzionalità bisogna sborsare qualcosina. Come al solito, i nuovi iPhone 8 e iPhone non costeranno proprio poco, quindi non saranno per tutte le tasche. Per carità, il prezzo è giustificato dai contenuti, decisamente degni di lode, ma bisogna precisare che certe funzionalità sono dietro pagamento; insomma, occorre sborsare quattrini, ad esempio, per ottenere un dispositivo che si ricarica in un attimo. L’adattatore per la ricarica wireless, inoltre, non c’è quando si acquista un nuovo iPhone: va acquistato a parte. I nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus sono caratterizzati dalla tecnologia ricarica rapida che, però, poggia su un adattatore. Senza questo, insomma, non si va da nessuna parte. La funzionalità ricarica rapida accorcia in maniera incredibile i tempi di ricarica dell’iPhone, quindi verrà apprezzata dalle persone che hanno poco tempo e sono sempre indaffarate.

Necessario un adattatore Apple USB-C

Per usufruire della ricarica rapida bisogna acquistare un adattatore Apple USB-C. Il colosso di Cupertino ne mette a disposizione 3 modelli. Il prezzo di partenza è 59 euro. Ovviamente, a tale dispositivo bisogna associare un cavo lightning (quello da 1 metro costa 29 euro).

Stando a quanto appena detto, per avere un nuovo iPhone che si ricarica velocemente bisogna spendere 80 euro in più circa (costo dell’adattatore e del cavo lightning). E non sono pochi. Forse, però, la spesa aggiuntiva non terrorizzerà chi ha deciso di acquistare un telefonino che costa oltre mille euro.

Ricarica del 50% in 30 minuti

Apple ha reso noto che la funzionalità ricarica rapida permette di ricaricare l’apparecchio da 0 al 50% in meno di 30 minuti. Tutto ciò è importante, senza dubbio, ma è a pagamento. Bisogna spendere 80 euro in più. 80 euro che si vanno ad aggiungere agli 839 euro del nuovo iPhone 8, ai 948 euro dell’iPhone 8 Plus e ai 1.149 euro dell’iPhone X. Apparecchi già di per sé costosi. Non si sa, inoltre, se l’adattatore più economico consentirà di ricaricare il dispositivo nei tempi record indicati dalla Apple. Questo è un dubbio che solo i fatti potranno fugare.

La funzionalità ricarica rapida sarà indubbiamente gradita a tutti gli amanti degli iPhone, che spesso si sono lamentati della scarsa autonomia dei loro telefonini. Perché nessuno, in casa Apple, aveva mai pensato in passato a tale funzionalità?

Apple ha parlato della ricarica rapida lo scorso 12 settembre 2017, in occasione della presentazione dei nuovi iPhone, evidenziando che gli utenti potranno riutilizzare in men che non si dica i loro melafonini scarichi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.