La radio più piccola del mondo scoperta nella Harvard University

By | 28 dicembre 2016

Un team di ricercatori della Harvard University ha scoperto la radio più piccola del mondo. Un apparecchio sensazionale e piccolissimo che potrà essere usata nei contesti più svariati, come le missioni spaziali. La minuta radio sfrutta le virtù dell’azoto, che intercetta le onde elettromagnetiche delle trasmissioni e le converte in luce.

La radio più piccola del mondo verrà usata in numerosi contesti

Un’altra straordinaria invenzione presso la Harvard University. Marko Loncar è riuscito, assieme a un’equipe di ricercatori, a creare la radio più piccola del mondo che potrà essere utilizzata in numerosi ambiti, come quello della produzione dei pc quantistici del futuro. Il fulcro della microradio è un mini diamante dotato di 2 atomi di azoto. Sono proprio questi che permettono di captare le onde elettromagnetiche e le convertono in segnali da trasmettere alle casse. Quando la coppia di atomi di azoto individua le onde elettromagnetiche inizia a vibrare, emettendo luce. Si tratta, in soldoni, di una classica radio dotata di un ‘core’ forte e resistente, quindi idonea ad essere utilizzata anche in circostanze estreme, come le missioni spaziali.

Il ricercatore Locar e il suo team hanno diffuso un filmato per spiegare il concetto su cui si fonda la radio più piccola del mondo. Il dispositivo è capace di sopportare ambienti e circostanze estreme e può essere addirittura incorporata negli esseri umani grazie alla sua biocompatibilità. La mini radio è alimentata dalla luce verde inviata dal laser. Gli elettroni sono sensibili ai campi elettromagnetici che comprende le onde radio FM. Quando gli atomi di azoto percepiscono le onde elettromagnetiche si convertono in luce rossa. Questa poi viene trasformata in corrente da un fotodiodo. Il suono viene emesso attraverso un altoparlante.

La piccola radio è molto resistente

Gli esperti potrebbero potenziare la radio più piccola del mondo con un elettromagnete, creando un forte campo intorno al diamante. Grazie alla forza di quest’ultimo, la piccola radio è molto resistente. Il team di Harvard è riuscito ad ascoltare musica a 350 gradi Celsius. Marko Locar, coordinatore dello studio, ha affermato: ‘I diamanti hanno grandi proprietà. Questa radio potrebbe funzionare nello spazio, in ambienti difficili e persino nel corpo umano’.

In futuro, dunque, le radio saranno più piccole e resistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.