L’infisso perfetto per le vostre case: alla scoperta della porta libro

0
infisso perfetto

Le porte a libro sono un’alternativa valida ai normali infissi; queste si ripiegano su se stesse occupando così il minimo spazio possibile. Scegliere degli elementi di arredo non convenzionali aiuta a dare un tono personalizzato alla propria casa e la scelta delle porte e degli infissi necessita di un’attenzione particolare.

Quando vi trovate nella fase di scelta degli infissi potrete valutare anche le porte a libro che hanno un’apertura, detta appunto “a libro”, che può aprirsi, a seconda delle vostre preferenze, verso destra o verso sinistra e verso l’esterno o verso l’interno. Anche per quanto riguarda le misure, le porte a libro sono perfette da realizzare su misura perché possono essere formate da più ante scorrevoli. Se non si dispone di molto spazio, le porte a libro sono la soluzione perfetta per ottimizzare quelli disponibili.

Si possono installare porte a libro anche per dividere più ambienti della casa come ad esempio il bagno dalla camera da letto o la cucina dal salotto. La tipologia di apertura a libro è molto pratica: basterà spingere o tirare, in base a come sono state montate le ante della porta, per innescare il processo di ripiegamento delle ante su se stesse. Nel caso di una cabina armadio quella della porta a libro è la soluzione perfetta perché riesce a dividere la cabina armadio dal resto della camera salvando più spazio possibile.

Indice articolo

Portefinestre a libro

Oltre le aperture a guisa di porta anche le porte finestre possono possedere un’apertura a libro. Collegare un ambiente interno con l’esterno tramite una serie di ante che si ripiegano su se stesse è un ottimo modo per ridurre lo spazio apparente tra il fuori e il dentro. Aumenterete così anche la percezione della grandezza della stanza per via della quantità di luce che entrerà attraverso le vetrate della porta finestra.

Materiali con cui si costruiscono le porte a libro

Principalmente i materiali di cui si compongono le porte a libro sono l’alluminio, il legno e il PVC. L’alluminio è dei tre la scelta più costosa ma è anche il materiale più isolante e quello che riesce più facilmente a mantenere la temperatura dello spazio interno costante. Questa caratteristica è molto importante soprattutto nel caso di portefinestre a libro, ma anche quando una porta a libro interna divide la cucina da un altro ambiente in quanto la cucina è un luogo in cui vengono generari sbalzi termici.

Il legno è perfetto per chi preferisce una scelta più ecologica e naturale, per regalare un tocco rustico al proprio ambiente casalingo. Si potranno usare diverse tipologie di legno a seconda del gusto personale, del colore e della consistenza che si ritiene migliore. Infine, il PVC, materiale di derivazione plastica, è economico ma anche perfettamente isolante e leggero. Se sceglierete quest’ultimo materiale potrete anche personalizzare la porta a libro con il colore che preferite.

Costo porte a libro

Il prezzo di questi pezzi di arredamento varia in base al numero delle ante, di materiale utilizzato, della lavorazione del vetro che costituisce le vetrate, i lavori necessari per installare la porta libro, eccetera. Vediamo alcuni esempi di prezzi: una porta a libro a due ante in PVC, ad esempio, può costare dai 250 ai 320 euro; se si aggiunge un’anta il prezzo può salire fino a 400 euro; una porta finestra invece, sempre in PVC, costa invece tra i 650 euro e i 760.

Se ci si orienta sull’alluminio, invece, la porta a libro a due ante andrà dai 330 ai 420 euro; tre ante dai 390 ai 460 euro; la porta finestra dai 680 agli 820 euro; il legno è in assoluto il materiale più costoso di tutti e infatti una porta a libro con due ante costerà dai 390 ai 460 euro; a tre ante dai 400 ai 500 euro e infine la porta finestra fino a 1000 euro.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS