Mal di schiena: cos’è la terapia dei 10 minuti?

By | 13 febbraio 2018

Terapia-dei-10-minuti-contro-mal-di-schienaSì può combattere il mal di schiena con una terapia che dura solo 10 minuti? A quanto pare sì, se la cura è la radiofrequenza pulsata. Alcuni studiosi hanno appurato che oltre l’80% delle persone con lombalgia cronica sottoposte a una terapia a radiofrequenza pulsata singola, di 10 minuti, non hanno più accusato nessun tipo di dolore, dopo un anno. Gli esperti ritengono che la loro tecnica di radioterapia pulsata diretta dalla tomografia computerizzata potrebbe lenire la lombalgia cronica. L’innovativo trattamento contro il mal di schiena è stato testato su volontari affetti da lombalgia cronica dovuta a un’ernia del disco.

Quando il disco erniato causa un grande dolore

Tutto inizia con un disco erniato. Alla base del mal di schiena c’è solitamente un disco scivolato o rotto, ovvero quando i dischi tra le vertebre della colonna vertebrale sono protesi. Il disco erniato può ‘pungere’ i nervi spinali e provocare tanto dolore, in modo particolare nella parte bassa della schiena. ‘La radice del nervo è una struttura sensibile che quando viene pizzicata si infiamma e provoca dolore’, ha detto il responsabile dello studio, Alessandro Napoli, attivo presso l’Università ‘Sapienza’ di Roma.

loading...

‘Il corpo reagisce con la costrizione muscolare, che diminuisce la distanza tra le vertebre e viene creato un circolo vizioso. Per il 90% delle persone con dolore alla schiena a causa di un’ernia del disco, i sintomi passano entro 6 settimane. Ma per il restante 10% è improbabile che l’attuale terapia medica allevierà il dolore. Nei casi più gravi, l’intervento chirurgico per alleviare la pressione nervosa è l’opzione migliore’, ha aggiunto il dottor Napoli.

Terapia dei 10 minuti: alternativa e poco invasiva

L’esperto italiano e i suoi colleghi hanno ideato una terapia alternativa e meno invasiva della chirurgia per fronteggiare il mal di schiena. L’avveniristica terapia prevede l’utilizzo di tomografia computerizzata per portare l’ago verso l’ernia del paziente e la radice del nervo; poi una sonda viene inserita nell’ago e, per 10 minuti, invia impulsi di energia elettrica nella zona interessata.

Alessandro Napoli assicura che, mediante la terapia dei 10 minuti, vanno via ‘l’infiammazione e il dolore’. I muscoli si rilassano e tra le vertebre torna ad esserci una distanza normale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *