Curiosità

Nave fantasma

Nave senza equipaggio alla derivaLyubov Orlova

Senza tanti preamboli leggendo questa notizia sembra di trovarsi nel bel mezzo della trama di un film dell’orrore, e nemmeno dei più originali per’altro, direte voi. Ma la realtà molto spesso non ha nulla da invidiare alla fantasia, né si aspetta di essere credibile, è semplicemente quello che è: ed ecco dunque l’ennesima notizia stramba arrivata fino a noi da qualche parte del globo.
Un’immensa nave fantasma – nessuno paragone con il  vascello fantasma Demeter del famoso romanzo Dracula di Bram Stoker – lunga circa 90 m, di nome Lyubov Orlova (dal nome di un’attrice russa dell’epoca), costruita circa 40 anni nell’ormai tramontata Unione Sovietica, si trova a veleggiare libera per i mari del pianeta senza alcun essere umano a bordo, da quando tutto il suo equipaggio, composto di ben 110 uomini, è stato costretto a lasciarla, dopo due anni di navigazione incessanti senza ricevere alcuno stipendio.

Ma non preoccupatevi, perché al momento la terribile nave fantasma è ben lontana dalle nostre spiagge mediterranee, si trova infatti in balia delle correnti dei freddi mari dell’Atlantico settentrionale, minacciando le coste dei paesi nord europei.
La nave fantasma era stata confiscata nel 2010 dalla marineria canadese, la quale dopo aver sfollato la nave ne aveva disposto il trasferimento nella Repubblica Dominicana, ma durante il trasporto una violenta tempesta abbattutasi nei mari caraibici l’ha separata dal suo rimorchio, disperdendola nei mari. Adesso il Canada non si dichiara più responsabile del destino del battello, il quale ogni giorno, una tempesta dopo l’altra, si avvicina sempre più all’Europa, minacciando seriamente di attraccare nelle coste dell’Irlanda o della Scozia, ma secondo alcuni ricercatori nemmeno l’Inghilterra ed il Galles possono sentirsi al sicuro.

Al bordo della nave rimane soltanto un’enorme colonia di ratti, che non avendo altro di cui cibarsi si è data al cannibalismo: la paura delle marinerie europee è che la nave fantasma possa insieme al suo carico trascinarsi dietro epidemie  e preoccupanti malattie virali, che potrebbero diffondersi anche velocemente se non si trova una soluzione adeguata a questa seria quanto assai singolare minaccia.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.